Adriano Cevolotto nuovo vescovo di Piacenza. Arriva da Treviso ed è stato allievo di mons. Ambrosio

Il vescovo uscente resterà a vivere a Piacenza. Cevolotto ha accolto la nomina con "attesa, sopresa e trepidazione e timore"

Monsignor-Adriano-Cevolotto-Vescovo-Piacenza

Arriva da Treviso monsignor Adriano Cevolotto, nuovo vescovo della diocesi di Piacenza-Bobbio. La nomina è stata ufficializzata questa mattina in Cattedrale, durante una breve incontro di preghiera, in  contemporanea con la Sala Stampa Vaticana.

Ad annunciare il nome del suo successore è stato  lo stesso monsignor Gianni Ambrosio (nella foto qui a fianco). «Siamo operai che lavorano nella vigna che non è di nostra proprietà, è del Signore – ha detto mons. Ambrosio. – Quando il proprio compito è finito lo si lascia ad altri. Ma in realtà il lavoro mio lavoro non è finito. Continuerà, eccome, con la preghiera, l’ascolto, la confessione, la celebrazione della Santa Eucaristia.

Nel cuore ho tanta serenità ed anche tanta gioia. Con l’esperienza della pandemia c’è davvero bisogno di un nuovo inizio ed il cambiamento è sempre un po’ un nuovo inizio. E’ un sacerdote che ha anche l’esperienza di vicario generale. E’ stato anche mio allievo a scuola. Anche questo faciliterà i nostri buoni rapporti. Affido a lui ma soprattutto al Pastore il futuro dell’amata Chiesa di Piacenza Bobbio»

Anche a Treviso si è tenuta una breve cerimonia in cui è stato dato l’annuncio del nuovo incarico e così si è espresso il nuovo vescovo Cevolotto.

«Sorpresa trepidazione, timore. E’ quello che sto provando. E’ come essere davanti ad una parete di montagna senza appigli per affrontarla. Ma poi si inizia ed un po’ alla volta la strada si apre. La fiducia e la fede sono quelle che mi permettono di dire oggi …. Si comincia. Si comincia a salire e ad affrontare la sfida di questa parete. Vorrei esprimere un ringraziamento sincero e profondo a Papa Francesco per la fiducia che ha riservato alla mia persona. Qualcuno mi ha detto … te lo meriti. No! Non è così. Non si meritano una chiamata ed un ministero. Non lo dico per falsa modestia. E’ qualcosa che ti capita ed accogli, accogli anche con sopresa vedendone tutta la sproporzione. Quello che sono lo devo a questa terra (Treviso ndr) e non solo per il dialetto che dovrò accantonare un po’. Lo parlerò alla sera davanti allo specchio per non perdere l’abitudine e la lingua madre. E’ una bella sfida quella che ci attende tutti in questo tornante della storia. Pregate per me».

Chi è monsignor Adriano Cevolotto nuovo vescovo di Piacenza

Nella foto, tratta da “La Vita del Popolo” settimanale della diocesi di Treviso, al centro mons. Cevolotto

Adriano Cevolotto è nato a Roncade il 24 aprile 1958. Dopo l’ordinazione presbiterale avvenuta nel 1984 viene inviato come vicario parrocchiale a S. Maria della Pieve in Castelfranco.

Nel 1986 viene nominato educatore nella Comunità giovanile del Seminario vescovile diocesano finché nel 1989 il vescovo Paolo Magnani, da poco giunto a Treviso, lo chiama quale segretario. Conseguita la Licenza in Teologia presso la Facoltà di Teologia dell’Italia settentrionale, inizia nel 1999 la docenza presso lo Studio Teologico. Delegato vescovile per la formazione del clero del primo quinquennio, il 6 novembre 2000 diventa Rettore del Seminario vescovile fino al 2005 quando viene nominato parroco di S. Maria della Pieve in Castelfranco Veneto e successivamente della parrocchia di S. Liberale in Castelfranco. Nel 2012, con l’istituzione della nuova Collaborazione di Castelfranco assume anche l’incarico di Coordinatore e dal 2012 diviene anche parroco in solido di Villarazzo e Postumia. E’ stato membro del Consiglio del Vescovo, del Consiglio presbiterale e vicario foraneo. Attualmente rivestiva l’incarico di vicario generale del vescovo di Treviso.

Publicità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome