“Andiamo a Betlemme”: musica e parole in San Francesco con testi di Madre Tosi

Sabato 17 dicembre con la partecipazione del coro di San Giuseppe Operaio. Le meditazioni della monaca piacentina che fu protagonista del documentario Clausura di Zavoli

“Andiamo a Betlemme”: sabato 17 dicembre alle ore 17 nella basilica cittadina di San Francesco l’associazione “Madre Maria Teresa Tosi”, in occasione del terzo anniversario della sua costituzione (7 dicembre 2019), propone alla città un momento di riflessione e musica in preparazione al Natale, attraverso la lettura di alcune pagine di diario e lettere, a tema prenatalizio,  di madre Maria Teresa Tosi, monaca e contemplativa piacentina – era la figlia degli storici gioiellieri di via XX Settembre – fondatrice dell’Eremo di Collepino e delle piccole Sorelle di Maria.

L’evento sarà animato dal coro della parrocchia di San Giuseppe Operaio e segnerà la chiusura di un anno importante, in cui si sono commemorati il 50° di fondazione dell’Eremo e il 15° della nascita al cielo della Madre. In occasione dell’evento, ospitato dalla parrocchia di san Francesco, dove Maria Teresa Tosi fu battezzata, sarà possibile per chi lo vorrà aderire all’associazione. Per informazioni: [email protected]

Chi era madre Tosi

Nata a Piacenza il 18 novembre 1914, Teresa Tosi nel settembre del ’45 entrò al Carmelo di Bologna, dove trascorse 19 anni, assumendo anche l’incarico di Madre Priora. Dopo la sua partecipazione al radio-documentario di Zavoli “Clausura” nel ‘58, il monastero fu inondato di lettere, anche di molti non credenti, che le confidavano pene, preoccupazioni, dubbi. Per quanto amasse la vita carmelitana, in quel frangente storico il suo sogno di aprirsi di più all’ascolto dell’umanità ferita e disorientata non poteva realizzarsi se non in una forma nuova. Nel ‘63 iniziò un percorso travagliato – ma sempre in obbedienza alla Chiesa e alla volontà di Dio – che la condusse a fondare le “Piccole Sorelle” e l’Eremo della Trasfigurazione, dove morì nel 2004.

Publicità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome