Arrestato un pusher di origini nigeriane

Un giovane pusher, O.R., 28enne nato in Nigeria, residente a Gropparello, nel pomeriggio di ieri 9 agosto è stato arrestato dai Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Piacenza.
E stato sorpreso spacciare marijuana.
I Carabinieri della Sezione Operativa nei giorni scorsi avevano avuto notizia di alcuni ragazzi africani dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti nei giardini pubblici retrostanti il supermercato Esselunga nell’area verde tra via Calciati, Via Camia e Largo Erfurt.
Con l’utilizzo di personale in abiti civili, sono stati quindi programmati dei servizi di monitoraggio ed osservazione dell’intera zona.
Ieri pomeriggio si è individuato un gruppo di giovani africani seduti su una panchina dei giardini. Sono stati monitorati e dopo poco tempo i carabinieri della Sezione Operativa hanno notato un andirivieni di altri ragazzi nordafricani che entravano a piedi o con la bicicletta nei giardini e si fermavano a confabulare con il primo gruppo.
Trascorso qualche minuto militari hanno visto un cliente del vicino supermercato che si fermava e dopo aver brevemente confabulato con il giovane africano riceveva da quest’ultimo un involucro con della droga precedentemente nascosta in una vicina siepe. I carabinieri hanno deciso di intervenire ed il 28enne alla loro vista ha tentato di scappare a piedi. È stato prontamente rincorso e bloccato. E’ stato fermato anche l’acquirente, un 30enne nato in Romania domiciliato in città. Il pusher, perquisito, aveva addosso i proventi dello spaccio: 140 euro in banconote di piccolo taglio.
Il contante e la dose di marijuana sono state immediatamente sequestrate, il pusher 28enne arrestato per detenzione ai fini di spaccio di droga e collocato agli arresti domiciliari in attesta del rito direttissimo previsto nella giornata odierna. Il 30enne rumeno segnalato quale assuntore di sostanze stupefacente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome