Stasera il Gruppo Astrofili celebra lo sbarco dell’uomo sulla Luna nel suo osservatorio a Lazzarello

CRATERI CLAVIUS_ MORETUS con picco centrale

Anche i piacentini appassionati del cielo avranno l’occasione di celebrare degnamente il 50esimo anniversario dello barco dell’uomo sulla Luna da parte di Armstrong, Aldrin e Collins. Stasera infatti, Il Gruppo Astrofili di Piacenza organizza una serata aperta a tutti presso l’osservatorio di Lazzarello.

Per l’occasione saranno effettuate osservazioni al telescopio, verra’ ricordato l’evento con una breve conferenza e verranno mostrate immagini della Luna realizzate con la strumentazione del Gruppo Astrofili.

OSSERVAZIONE DELLA LUNA

“Le riprese della superficie lunare – spiegano – in alta risoluzione permettono di osservare e studiare strutture geologiche come bacini da impatto, crateri, edifici vulcanici,montagne, faglie e scoprire fenomeni transienti, quali emissioni di gas dal superficie rocciosa o lampi dovuti ad impatti di meteoriti sulla Luna, che a differenza della Terra non e’ protetta da atmosfera.

Piu’ semplicemente osservare la Luna al telescopio stimola la curiosita’ di scoprire un mondo diverso dal nostro. La Luna resta il target principale verso cui sono rivolte le prime osservazioni a telescopio”.  

APOLLO 11

Nel Mare della Tranquillità gli astronauti portarono una targa che recava un messaggio di pace con queste parole:

«Qui, uomini dal pianeta Terra posero piede sulla Luna per la prima volta, luglio 1969 d.C.
Siamo venuti in pace, a nome di tutta l’umanità».

“Lo sbarco sulla Luna – ricorda Stefano Di Lauro, vicepresidente del Gruppo Astrofili – fu un successo trionfale che coinvolse milioni di persone di ogni nazione, e in quei giorni tutti si sentirono riuniti sotto una stessa bandiera”.

Un’occasione speciale quella offerta dal Gruppo, che oltre alla serata di oggi offrirà spettacoli immersivi anche nelle serate di agosto.    

GALLERY

PiacenzaOnline

Via Cittadella 33/b
Piacenza, Italia 29121
Italia
Telefono: 0523-1902683
Email: redazione@piacenzaonline.info

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome