Bobbio vs. Palazzolo. Fra i due “litiganti” il turismo gode

Con un pizzico di Irriverenza Nicolò Premoli si occupa della disputa fra i due primi classificati del concorso televisivo Rai "Borgo dei Borghi". Perchè anche il litigio ... sta portando notorietà

Bobbio il borgo più bello d'Italia. Vince la finale di

Nel 1999 l’allora parlamentare della Lega Nord Giacomo Stucchi presentò un’interrogazione a risposta scritta al Ministro dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato chiedendo conto della rarità del gadget rappresentante Clarabella nell’ambito di una collezione a marchio Rocchetta dedicata ai personaggi fumettistici di Paperopoli e Topolinia. Un po’ come se qualche collezionista avesse mosso causa alla Panini per la quasi totale irreperibilità della figurina di Poggi con la maglia dell’Udinese.

Probabilmente la stessa Clarabella, nella sua piccola villetta di Topolinia, si era fatta due risate leggendo il testo dell’interrogazione. E molto probabilmente se le sta facendo anche oggi assistendo dalle pagine di Topolino all’annuncio di una richiesta di interrogazione alla vigilanza RAI da parte del deputato Michele Anzaldi (Italia Viva) con riferimento alla vittoria di Bobbio nel concorso televisivo Rai “Borgo dei Borghi”.

Una vittoria contestata da parte dell’Anzaldi che ha puntato il dito contro la cittadinanza onoraria di Bobbio di Philippe Daverio membro della giuria che ha di fatto ribaltato l’esito del televoto (che aveva visto Bobbio classificarsi seconda con il 27,08% delle preferenze) consegnando la vittoria al paese della Val Trebbia, classificatasi sul gradino più alto del podio prima del borgo siciliano di Palazzolo Acreide.

Ora: non è chiaro se Clarabella sia cittadina onoraria di Palazzolo Acreide, quello che è evidente è che si sta parlando dei due paesi come mai prima d’ora. Un potenziale stimolo per la curiosità turistica, una grande opportunità per mettere finalmente le cose a posto tra le due prime della classe nel concorso di Rai Tre.

Perché invece di contendersi una vittoria non si pensa ad un gemellaggio? Due borghi meravigliosi, ognuno con le proprie eccellenze. A latitudini diverse ma con la stessa esclamazione di chi ci passa, almeno una volta nella vita: “Sai che è proprio bello?“.

Sì, probabilmente lo penserebbe anche Clarabella: a Topolinia il buon senso non manca.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome