Bonaccini a Piazzapulita: “Borgonzoni sostituita in campagna elettorale da Salvini”

Bonaccini ha lanciato un appello alla sua avversaria Borgonzoni per un dibattito in diretta

Bonaccini a Piazzapulita:

Prosegue il countdown che il 26 gennaio porterà l’Emilia Romagna ad avere un nuovo presidente: da un lato c’è la sfidante Lucia Borgonzoni, per il centro destra, che già dalle prime battute ha collezionato una serie di gaffe (a partire dai presunti confini della nostra regione con il Trentino…). La senatrice leghista ha però dalla sua un Matteo Salvini che da vero comunicatore si sta spendendo al massimo in questa campagna elettorale quasi che il candidato fosse lui.

Dall’altra parte il campione, Stefano Bonaccini, che porta in dote alcuni buoni risultati per la Regione stessa, si porti ad esempio il 4,8% come tasso di disoccupazione, trainato dal settore delle costruzioni (anche se si tratta in maggioranza di lavoro a tempo determinato). Senza contare la qualità della sanità emiliano romagnola, certificata da Meridano Sanità Index, che la colloca prima in Italia con 7,4 punti contro i 6,9 della Toscana per capacità di rispondere ai bisogni dei cittadini..

In collegamento da Rivalta (PC) per Piazzapulita, programma di La7, Bonaccini ha spiegato la sua posizione in merito alle prossime elezioni: “Non dobbiamo confondere i problemi con le soluzioni – ha setto Bonaccini – dobbiamo raccontare che Emilia Romagna vogliamo dare ai cittadini. Non si vota per il paese (l’Italia). Il 27 gennaio e per i prossimi 5 anni non ci sarà Salvini, non ci saranno Di Maio, Renzi, Zingaretti o la Meloni. Ci saranno Bonaccini o la Borgonzoni. Lucia Borgonzoni è stata completamente sostituita in questa campagna elettorale da Salvini, parla solo lui. Ma il 27 gennaio qui rimarrebbe lei […] La Lega dice che dovrei già fare le valigie, eppure sono qui in vantaggio. Alle Europee la Lega era in vantaggio del 7%, io voglio solo dare una soluzione ai problemi dei cittadini”.

In questi giorni si susseguono vari sondaggi con segni oppposti. Secondo EMG Emg Acqua Group Bonaccini sarebbe in vantaggio, seppur di pochissimo, sulla rivale: 45,5 % contro il 44%. Una battaglia insomma che sembra ancora molto aperta.

“Nel bolognese – ha ricordato Bonaccini – si è votato pochi mesi fa e quasi tutti i comuni hanno visto il PD stravincere. A volte è vero che abbiamo dato l’idea di poter accogliere chiunque, con riferimento agli stranieri, non possiamo accogliere chiunque. Insieme ai diritti sacri, ci sono i doveri, e chi viene qui per trasgredire non è il benvenuto”.

Il presidente uscente non si è lasciato sfuggire l’occasione per una stoccata finale: “Salvini e la Lega continuano a dare addosso al Governo Conte perchè non sanno cosa dire del futuro dell’Emilia Romagna”.

PiacenzaOnline

Via Cittadella 33/b
Piacenza, Italia 29121
Italia
Telefono: 0523-1902683
Email: redazione@piacenzaonline.info

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome