Busa Foodlab: vittoria in rimonta al tiebreak, Gara 1 playoff chiusa 3-2

BUSA FOODLAB GOSSOLENGO-LINEA SALDATURE PORTO MANTOVANO 3-2 (23-25; 25-27; 25-23; 25-20; 15-12)

BUSA FOODLAB GOSSOLENGO: Beltrando, Giorgi 1, Cobbah 20, Mascherini, Scarabelli 22, Gatti 10, Cornelli, Antola, Nedeljkovic 10, Zambelli 19, Poggi (L), Traversoni (L). NE: Maini. All. Cornalba-Anni

LINEA SALDATURE PORTO MANTOVANO: Tessari 7, Olioso 18, Poltronieri 9, Oriente 5, Maghenzani 21, Ghirardelli 7, Guarnieri 1, Moschini 1, Ghio 6, Messori 2, Michelini (L). NE: Barbieri, Vecchi, Gugolati (L). All. Baldassari-Segala

Il Busa Foodlab non perde il vizietto del tiebreak nemmeno ai playoff regalando l’ennesima partita infinita della stagione al folto pubblico presente sugli spalti. Le biancoverdi strappano Gara 1 nel set breve dopo una sfida intensa e decisamente ricca di colpi di scena. Come in ogni film d’autore che si rispetti.

Coach Cornalba sceglie lo starting six con la diagonale Beltrando-Cobbah, Gatti e Scarabelli in banda, Nedeljkovic e Zambelli al centro con i due liberi Poggi e Traversoni ad alternarsi in ricezione e difesa.

Un grande avvio firmato da Cobbah e Zambelli spinge avanti il Busa Foodlab che si porta sullo score di 11-7. Timeout per Porto Mantovano che però non riesce a ritrovare la rotta e perde ulteriore terreno dopo due ace di Cobbah, protagonista assoluta della serata. Il 19-13 di Scarabelli sembra mettere il set al sicuro ma le ospiti cambiano marcia con determinazione e grande carica agonistica. Si arriva così ad un rocambolesco ventitre pari con Porto Mantovano a spingere nei nove metri biancoverdi i due palloni che decidono il primo set.

Dopo un avvio difficoltoso della ricezione da parte del Busa Foodlab, sono le ragazze di coach Cornalba a trovare nuovamente l’allungo. Un allungo piuttosto perentorio che fa volare lo score sul 17-9. Otto punti di differenza che non spaventano però Porto Mantovano che inizia, nuovamente, una lenta ma inesorabile risalita propiziata dagli attacchi di Maghenzani e Olioso. Entrano Giorgi, Mascherini e Cornelli per un finale giocato punto a punto in un continuo gioco all’inseguimento. Sono le ospiti a chiudere con il punteggio di 25-27. Zero a due nel conto set, strada in netta salita per le biancoverdi.

Nel terzo set rientra in campo Giorgi in cabina di regia. Nedeljkovic e Gatti premono: il Busa Foodlab ancora una volta si invola conquistando un ottimo margine (17-10), Porto Mantovano risponde fino al 22-21. Sembrerebbe di assistere al copione dei primi due parziali ma di fatto è qui che cambia la storia della partita: alla seconda palla set le biancoverdi chiudono. 25-23: è l’inizio dell’ennesima rimonta del Busa Foodlab.

Il quarto parziale è senza dubbio il più equilibrato: Scarabelli e compagne passano avanti (9-7), le ospiti rispondono con un break di 0-3 che regala loro il primo vantaggio del set (9-10). Si gioca punto a punto per almeno tre quarti di set poi un mani fuori di Gatti ed un gran primo tempo di Zambelli portano il punteggio sul 23-20. Giorgi conquista la prima set ball, ancora Zambelli – con un ottimo muro punto – chiude i conti. 25-20, un altro tiebreak per il Busa Foodlab.

Un tiebreak che si apre alla grande per le biancoverdi che sull’onda dell’entusiasmo volano sul 6-1. Le ospiti rispondono con un grande break di 0-4, timeout per il Busa Foodlab e cambio campo sullo score di 7-8. Il muro di Nedeljkovic riporta avanti le biancoverdi che non mollano più la presa fino al 15-12. Dopo più di due ore di gara ad altissima intensità.

La sfida di mercoledì prossimo sul campo di Porto Mantovano è già decisiva: una vittoria regalerebbe infatti alla squadra di coach Cornalba l’accesso alla seconda fase dei playoff; in caso contrario servirà anche Gara 3, programmata eventualmente per sabato prossimo, 18 maggio, a Gossolengo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome