Controlli a tappeto dei carabinieri in zona stazione

Una denuncia per tentato furto aggravato, una per false dichiarazioni della propria identità, due per violazioni alla normativa sugli stranieri ed una segnalazione quale assuntore di stupefacenti: questi sono i risultati conseguiti dai carabinieri della compagnia di Piacenza l’altro ieri, al termine di un servizio straordinario di controllo del territorio che ha interessato tutta l’area della città di Piacenza.

L’operazione è iniziata nella tarda mattinata del 18 aprile ed è proseguita fino a notte inoltrata.

Sotto controllo in particolare (m non solo) le zone più delicate della città: la stazione ferroviaria, la zona di via Roma e dei giardini Merluzzo. Sono state impegnate pattuglie delle due stazioni cittadine, della sezione operativa e del radiomobile. I 20 militari dell’Arma impiegati hanno controllato circa 60 veicoli e più di 80 persone, a cui sono state elevate anche alcune contravvenzioni al codice della strada. Due gli esercizi pubblici controllati.

Durante l’attività coordinata sul territorio:

T.E., 57enne, residente a Podenzano è stata denunciata per tentato furto aggravato. All’interno del centro commerciale “Galassia” è stata sorpresa da personale addetto alla sicurezza mentre tentava di asportare due tutine da neonato occultandole all’interno della propria borsa. I Carabinieri chiamati ad intervenire, hanno recuperato la refurtiva e denunciato la donna;
S.D.S., 27enne, cittadino del Pakistan, in Italia senza fissa dimora, fermato a piedi per un controllo ha dichiarato falsamente di essere residente a Piacenza in via Roma, dove in realtà ha sede una nota farmacia. Per questo è stato denunciato per false dichiarazioni sulla identità personale;
Z.M., 40enne, nato in Marocco, domiciliato a Sarmato, pregiudicato, controllato nei pressi della stazione ferroviaria, è risultato colpito da un decreto di espulsione emesso nel febbraio 2017 dalla Prefettura di Piacenza e conseguente ordine impartito dalla Questura nella stessa data, mentre K.M., 35enne, nato in Ucraina, residente a Piacenza, regolare, non aveva al seguito il permesso di soggiorno;
P.A., 25enne nato in Albania, residente a Piacenza, fermato e controllato a bordo della propria autovettura è stato segnalato alla Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti. Addosso aveva circa sette grammi di marijuana, sequestrati dai Carabinieri di Piacenza.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome