Da domenica (alle 20) chiude anche il pronto soccorso di Castel San Giovanni

Lo ha deciso l'Ausl di Piacenza per mantenere l'ospedale Covid free

A Castel San Giovanni è stato dimesso uno dei primi pazienti ricoverati: un cinese 45enne

A partire dalle ore 20 di domenica 22 novembre chiude il Pronto soccorso dell’ospedale di Castel San Giovanni. La misura è stata assunta per mantenere il presidio Covid free. Il personale del Pronto soccorso di Castel San Giovanni andrà a rinforzare l’attività sanitaria del Pronto soccorso di Piacenza, dove stanno convergendo i pazienti con sintomi riferibili a sospetto covid da tutta la provincia.

Nell’ospedale di Castel San Giovanni rimangono invariate tutte le altre attività di degenza, ambulatoriali, di laboratorio e di diagnostica radiologica. Inoltre, dalla settimana scorsa sono state concentrate nel presidio della Val Tidone anche gli interventi chirurgici programmati di Chirurgia generale e vascolare, Urologia e Ginecologia di tutto l’ambito provinciale, con lo spostamento delle equipe dedicate.

Per le urgenze i cittadini possono rivolgersi al Pronto soccorso dell’ospedale di Piacenza (Cantone del Cristo) o chiamare il numero 118.

Di notte e nei festivi, l’attività del medico di famiglia e del pediatra proseguono attraverso il Servizio di Continuità assistenziale (ex Guardia medica).

In Val Tidone sono presenti due sedi: una a Pianello e una a San Nicolò (Comune di Rottofreno). Il servizio di Continuità assistenziale è garantito dalle ore 20 alle 8 dei giorni feriali e dalle ore 8 del sabato, o altro giorno prefestivo, fino alle 8 del lunedì , o del giorno feriale successivo. Per accedere occorre contattare il numero del centralino unico 0523/343000.

 

Publicità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome