Super Formenti trascina l’Assigeco alla vittoria nel derby con la Bakery, ma grande prestazione corale

Super Formenti regala il derby all'Assigeco

E’ finalmente arrivato il giorno del derby. Dopo giorni infuocati conditi dall’allontanamento di Daturi e qualche polemica di troppo sui social network, finalmente la palla a 2 tra due squadre appaiate in classifica e in cerca di rilancio. Piacenza è Piacenza, con due squadre di grande valore che dopo anni riportano basket di alto livello in città.

Primo tempo che parte nel segno Bakery, ma il canestro di Ihedioha certifica il sorpasso a 5 minuti dalla prima sirena, 10 – 9, ma sembra solo l’aperitivo di quello che la partita ha da offrire. Crosariol perde malamente un pallone a favore di Sabatini, un soldo di cacio nei suoi confronti, dall’altra parte Murry si guadagna 2 liberi messi senza problemi. Assigeco ancora on fire, recupera un pallone verso la metà campo e ancora Murry si procura due liberi dopo il fallo di Crosariol. Messi entrambi. Castelli è l’unico che tiene in piedi la baracca Bakery, 7 punti su 11 portano la sua firma. Assigeco avanti di un possesso pieno, 14 – 11, Castelli dall’arco porta la Bakery all’equilibrio quando mancano 3 minuti alla fine del quarto. Esce Voskuil per Pastore, Green cerca spunti, si va da Pederzini nell’angolo, poi Crosariol procura a Castelli un facile appoggio da sotto. Bakery lascia sul campo molti palloni persi e falli, Green si sveglia e da 3 pungola l’Assigeco che risponde prontamente. Perfetto equilibrio a un minuto dalla fine, Green imposta per l’ultima scintilla, Pastore va da 3, risponde l’Assigeco ma è la Bakery ad avere la meglio, 23 – 25.

Al via il secondo quarto con Pastore che allunga sul +5, ma per poco. Murry da sotto avvicina la sua squadra, 27 – 28. Cambio per Ceccarelli, entra Diouf per Ihedioha, la partita ancora non trova un vero padrone, si gioca punto su punto, Vangelov da sotto trova Cassar che concede due liberi, Vangelov non ne approfitta, e viene sostituito da Ogide. Pastore in grandissima forma dalla lunga distanza allunga, 27 – 32, ma Formenti replica in solitaria dall’area Bakery, bonus finito per l’Assigeco a 4 minuti e mezzo dalla pausa lunga. Antelli ispirato si prodiga da sotto sgomitando in mezzo a gente alta mezzo metro più di lui, ed è sorpasso Assigeco, 35 – 34. Formenti subisce fallo in area dopo un’azione confusa, ma ne mette solo uno ai liberi. 3 minuti ancora da giocare, Pederzini riporta la partita all’ennesima parità. Little Nations Piccoli si procura un gioco da 3 punti, poi Formenti si concede il lusso di un alley con esecutore Ogide, 41 – 38 e squadra “di casa” che pare ora maggiormente in palla. 43 – 38 e tecnico fischiato a favore dell’Assigeco, che Formenti trasforma. Green prova la perla finale, ma non va. 44 – 38 in attesa di altri 20 minuti di gioco infuocati.

Bakery tira meglio per ora dal campo (52% contro 42%), da segnalare i punti da palla persa in favore dell’Assigeco (16 – 1). Assigeco male da 3, (28% contro 55%).

Ogide dopo pochissimi secondi ferisce nuovamente la retina Bakery, +9. Green imposta, Pederzini fa scivolare lentamente la palla nel canestro, poi Murry in solitaria si incunea da sinistra e da solo va a canestro, +7 Assigeco a 8 minuti da fine quarto, Formenti prova la cosa più difficile e da quasi metà campo mette una bomba che fa esultare il PalaBanca. Si ripete nuovamente quando di tabella dall’angolo in sospensione infila un canestro degno dei migliori giocatori Nba. Il vantaggio Assigeco è in doppia cifra, +10 a 6:38. Da questo momento la partita cambia drasticamente, Bakery abbandona il campo, Assigeco gioca meglio e mantiene tranquillamente il vantaggio, anzi arriva alla fine sul +13. Menzione speciale per Formenti, capitano e trascinatore di squadra.

Assigeco incrementa i punti da palla persa (26 – 5), la Bakery nel terzo quarto prova a recuperare con un parziale di 5 – 0. Antelli si guadagna un fallo, passi di Voskuil stasera non nel suo solito stato di forma, Crosariol si guadagna 2 liberi (realizzati e la Bakery piano piano rosicchia terreno. 70 – 66 a 6 minuti dalla fine, partita che si riapre. Green ha la palla del -1 ma danza fuori dal cerchio. Stoppata di Murry, Bakery non molla e costringe Ogide al quarto fallo di squadra con 5 minuti da giocare. Perego dalla lunetta mette anche il supplementare ed è aggancio. Ihedioha recupera un pallone vagante e insacca, ma Voskuil si ricorda di essere un grande tiratore e aggiunge 3 punti ai soli 2 realizzati sinora. 74 – 72 a 3 minuti e mezzo dalla fine, piede di Perego, Sabatini prova la bomba ma non entra. Green dall’angolo certifica il sorpasso Bakery con una bellissima tripla, +2, ma Sabatini risponde prontamente con la stessa moneta. Formenti ancora con una tripla porta a +4 i suoi. Stasera MVP, nulla da dire. Un minuto da giocare, alley Bakery con Crosariol a schiacciare, folla Bakery in festa, perfetta parità, 80 – 80. Il pistolero Assigeco, Matteo Formenti, porta a casa il 25esimo punto per lui grazie a una splendida tripla che fa scoppiare in un boato i tifosi biancorossoblu. Finisce così, 83 – 80 per una partita bellissima che verrà ricordata a lungo da entrambe le tifoserie. Vince Piacenza, comunque, e questo è giusto ricordarlo.

 

PiacenzaOnline

Via Cittadella 33/b
Piacenza, Italia 29121
Italia
Telefono: 0523-1656441
Email: redazione@piacenzaonline.info

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome