Fratelli d’Italia interviene sul nuovo sistema di raccolta dei rifiiuti: “Iren se ci sei batti un colpo”

bty

Fratelli d’Italia interviene su problema della raccolta dei rifiuti e sulle nuove metodologie introdotte da Iren che stanno causando non pochi disagi e problemi ai cittadini di Piacenza. Secondo il partito della Meloni la Multiutility (di cui il comune è azionista) non sta prestando sufficiente attenzione a quanto accade in città ed in particolare in centro.

«Dopo l’incontro del nuovo presidente di Iren con il Sindaco di Piacenza ed il componente del consiglio d’Amministrazione da quest’ultimo designato, occorre che si passi da parte della società dai buoni propositi e dai positivi impegni ai fatti» lo sostengono i consiglieri comunali di Fratelli d’Italia.

«Se è vero, infatti, che la annosa proroga della gestione del servizio e il lento procedere dell’espletamento della gara, finisce, da una parte, per negativamente incidere sugli investimenti complessivi sul nostro territorio da parte della società e, dall’altra, su di una più efficiente organizzazione del servizio – continua la nota – altrettanto vero è che non possono nè devono essere i cittadini a pagare questa situazione d’incertezza».

Per i consiglieri di Fratelli d’Italia «le numerose e fondate lamentele da parte dei cittadini, che pure noi abbiamo raccolto, sulla qualità del servizio reso ed in particolare sull’avvio della raccolta porta a porta nelle zone centrali della città, devono suggerire ad Iren – ed in particolare a chi dette attività organizza – ben altra attenzione rispetto a quella fino ad oggi prestata. Non siamo mai stati annoverati, a piena ragione, tra i tifosi di Iren, ma neppure ne siamo stati detrattori a prescindere. Certo è invece che da una multiutility partecipata anche dal comune di Piacenza – affermano gli esponenti del Partito di Giorgia Meloni – vi è ragione di pretendere un livello di efficienza e di cura maggiore di quello che oggi si tocca con mano. A meno che la voce dei cittadini debba essere ascoltata sempre e solo se diretta contro la Giunta Barbieri e non anche quando coinvolge altri affidatari di servizi pubblici».

«Siamo ben consci che ad ogni nuova iniziativa in materia di raccolta rifiuti si accompagna una fase di precarietà e di lamentela, ma ciò che deve essere chiaro è il fatto che non si può far finta di non vedere ciò che sta accadendo. Iren – conclude la nota dei consiglieri di Fratelli d’Italia – batta un colpo e si attivi per porre rimedio, innanzitutto sotto il profilo organizzativo, alla poco commendevole situazione che si è venuta a creare».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome