Gas Sales lotta, ma i troppi errori (soprattutto a servizio) la condannano, 1 – 3 Brescia in Gara 1

Gas Sales lotta, ma i troppi errori (soprattutto a servizio) la condannano, 1 - 3 Brescia in Gara 1 dei quarti

Primo atto di questi Quarti di Finale Credem Banca e per la Gas Sales si prospetta una sfida insidiosa e stimolante contro Brescia, squadra da 17 vittorie e 7 sconfitte nel suo Girone. Gas Sales schiacciasassi nel rispettivo Girone, con la bellezza di 22 vittorie e solo 4 sconfitte. Ora però comincia decisamente un altro campionato per tutti.

Sia Piacenza che Brescia hanno elementi importanti nel proprio roster, abituati a sfide di altissimo livello internazionale (Fei da una parte e Cisolla dall’altra, per dirne solo un paio). Vedremo se la vittoria nella regular season verrà ripetuta dagli uomini di Botti.

Si parte. Inizio equilibrato, Brescia sembra in palla, qualche sbavatura a servizio per la Gas Sales, che grazie a Tondo, Copelli e Paris risponde comunque colpo su colpo. Brescia conquista un piccolo break di vantaggio. Gran palla di Fanulli per Sabbi che dal nulla mette a terra un gran pallone. Altro errore a servizio di Mercorio, 6 – 8. Anche la fortuna assiste Brescia in battuta, il pallone colpisce il nastro, ma Piacenza rimane agganciata.

Lungo scambio tra le due squadre, conclusosi con una buona combinazione Tondo – Paris – Yudin. Paris e Tondo ancora protagonisti, ma Sabbi spreca nuovamente a servizio. Brescia accumula punti preziosi, 9 – 12. Anche Brescia sbaglia a servizio e in schiacciata (lunghissima), regalando qualcosa a Botti e compagni.  Il videocheck è benevolo con la Gas Sales su un tocco a muro, e resta una lunghezza di distacco. Milan schianta il pallone contro il nastro, la palla resta li, Piacenza ancora sotto di due, 14 – 16. Yudin schiaccia in scioltezza, sulla seconda schiacciata il videocheck dà ragione allo schiacciatore russo, pareggio. Yudin sigla il terzo punto consecutivo, ed è sorpasso.

Si arriva sul 23 – 24 e Massimo Botti chiede timeout prima del set point Brescia. La fortuna assiste nuovamente Brescia: il pallone tocca quanto basta il nastro per distrarre la difesa biancorossa. Primo set a Brescia, condotto seppur di poco dall’inizio alla fine.

Piccolo break per Piacenza in avvio di secondo set. 3 – 0, Beltrami sbaglia in battuta. Brescia recupera immediatamente e torna avanti 4 – 5. Da qui in avanti tracollo Gas Sales: tanti errori e poca lucidità. Restano 5 punti da recuperare sul 14 – 19, ma il distacco a fine set addirittura aumenta, 17 – 25.

Terzo set che parte bene per la Gas Sales, sopra ancora 3 – 0 come prima, ma nuovamente Brescia è più incisiva e riesce a riportarsi avanti. Tuttavia la Gas Sales rimane in partita, anche mentalmente, prova ne è il punto del pareggio 12 – 12: almeno 4 muri da parte piacentina, e poi grande schiacciata di Yudin. C’è ancora speranza. L’ace di Beltrami porta ancora una scintilla di speranza, poi Tondo conclude una nuova bella azione combattuta e l’allenatore di Brescia è costretto ad interrompere la striscia positiva piacentina. Gas Sales conduce 16 – 15, ma Beltrami manda in rete la battuta.

Tondo nuovamente protagonista: azione lunga, Tondo si trova un pallone leggermente sbilenco che riesce a superare il muro bresciano. Invasione Brescia, 18 – 17, poi Brescia pasticcia e la Gas Sales acquista fiducia. Mercorio sbaglia la battuta, vera bestia nera in questo match per la squadra di Botti. Fortunatamente Brescia non è in un buon momento e restituisce il favore, 20 – 18. Canella batte bene, Brescia risponde male e Rodella si trova un pallone fuori asse che riesce a depositare solo sulla rete. 3 punti di margine ora, Yudin mura e si va 22 – 18. Tondo chiude il set con un magnifico ace, 25 – 19.

Mani fuori di Yudin per inaugurare il quarto set. 2 – 3 all’inizio, Yudin ancora ci tiene in sia di Brescia, poi lo stesso Yudin sbaglia a servizio. Errore in schiacciata, Beltrami torna al servizio, Paris ribadisce dall’altra parte una gran schiacciata, Tondo ancora protagonista e la Gas Sales rimette il muso avanti, 6 – 5 con cambio palla a favore. Comincia a sbagliare in battuta anche Brescia, Piacenza grazie all’errore di Bisi (tentativo di pallonetto mal riuscito) guadagna un preziosissimo minibreak, 8 – 6. Videocheck su un tocco a muro: ragione a Brescia e pareggio, palla out. Ancora troppi errori a servizio, Yudin ci mette una pezza con un delizioso pallonetto, 12 – 13. Tondo e Yudin portano ancora avanti Piacenza (errore di Rodella in ricezione). Brescia acquista fiducia e alcuni errori di troppo portano Piacenza sotto di 4: 16 – 20. Niente da fare in conclusione di set: troppi errori condannano Piacenza, servirà un’impresa a Brescia per tenere in piedi il discorso promozione. Finisce 18 – 25, e 1- 3. Appuntamento mercoledì, 3 giorni per ricaricare le batterie e riflettere. 

PiacenzaOnline

Via Cittadella 33/b
Piacenza, Italia 29121
Italia
Telefono: 0523-1902683
Email: redazione@piacenzaonline.info

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome