Il volley piacentino riabbraccia Andrea Gardini: “Ho creduto nell’entusiasmo della Gas Sales”

Il volley piacentino riabbraccia Andrea Gardini:

Certi amori trovano sempre il modo per incontrarsi nuovamente, magari dopo strade molto tortuose. Andrea Gardini torna a Piacenza da allenatore dopo l’ultima esperienza biancorossa nella stagione 2003 – 2004, quando assieme a Massimo Botti e Hristo Zlatanov portarono quella squadra in finale scudetto, in finale di Coppa Cev e ai quarti di Coppa Italia. Ora Massimo Botti ha regalato il ritorno nel massimo campionato a Piacenza dopo il purgatorio A2, mentre Zlatanov ricopre il ruolo di direttore generale. Mancherebbe solo Velasco all’appello e l’effetto nostalgia è al completo.

Il vice direttore generale della Banca di Piacenza Pietro Boselli ha introdotto la presentazione di Gardini sottolineando come gli sponsor sono tutti del territorio, Banca di Piacenza e Gas Sales: “Investiamo sul volley e su Piacenza, perchè crediamo che questo sia importante per lo sviluppo della città. Non vediamo l’ora che si apra la campagna abbonamenti”. Importante ora voltare pagina e concentrarsi su un campionato che rappresenta molto di più di un salto di categoria.

Gardini, freschissimo di firma del nuovo contratto che lo legherà alla Gas Sales per due anni, ha voluto sottolineare come, nonostante le offerte giunte da altri lidi, abbia scelto Piacenza per l’entusiasmo visto attorno a questa squadra: “Voglio fare i complimenti a Zlatanov perchè l’anno scorso in 10 giorni è riuscito a mettere insieme una squadra competitiva. Mi ha sorpreso positivamente, ha raggiunto un risultato storico, riuscendo in una sola stagione a riportare Piacenza in alto, cosa che molti club si sognano. Dopo 8 anni in Polonia ho fatto un’esperienza di vita e tecnico, li il volley è vissuto in modo diverso, rappresenta lo sport nazionale, con tutte le pressioni che questo comporta”.

“Ho già in mente una squadra, uno stile, ma ci sono molti fattori in gioco, talvolta ci vogliono mesi o anni per creare un gruppo vincente. Credo che nei prossimi giorni riusciremo a definire alcune situazioni, ci vorrà un po’ di pazienza. Ho la presunzione di credere che faremo bene già dal primo anno, sarà una stagione bella che passerà inevitabilmente attraverso difficoltà, che dovremo superare assieme, coi tifosi, lo staff e i giornalisti“. In conclusione Gardini ha espresso la volontà di giocare una pallavolo “smart”, usando non solo la potenza fisica.

Massimo Botti dopo l’esaltante stagione scorsa ha deciso di fare un passo “di lato”, più che indietro, ritagliandosi il posto di viceallenatore e responsabile del settore giovanile. “Sembra passato un secolo rispetto a una settimana fa. E’ stata una scelta ponderata per portare avanti un progetto serio. Nel mio ruolo credo sia importante ripartire dalle scuole per cercare giocatori sin dalla seconda/terza media, magari organizzando anche Camp specifici. E’ un progetto questo che richiederà un lustro, non è facile trovare giocatori partendo da zero. Sinora abbiamo trascurato questo aspetto, la Lega impone un settore giovanile, e credo sia importante e giusto”.

PiacenzaOnline

Via Cittadella 33/b
Piacenza, Italia 29121
Italia
Telefono: 0523-1656441
Email: redazione@piacenzaonline.info

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome