Gas Sales fatica oltre il dovuto con Ortona, ma porta a casa la partita al tie break

Gas Sales Piacenza vince facile contro Ortona

Oggi giornata internazionale controla violenza sulle donne e anche la Gas Sales Piacenza non fa mancare il proprio sostegno alla campagna, con Massimo Botti, giocatori e lo staff segnati di rosso sotto l’occhio per la partita casalinga contro Ortona.

Partita che parte equilibrata, sul 3 – 3 e azioni lunghe e combattute. 5 – 3 Piacenza grazie a un bell’ace di Tondo, che però sbaglia in malo modo il servizio successivo. Palla mal giocata da Copelli, la palla in qualche modo va di la poi sull’attacco successivo Yudin alza un muro imperioso che rimbalza nel campo avversario. Poi Paris porta avanti la squadra, piccolo parziale di vantaggio, 8 – 5, grazie a un bel muro di Matteo Paris. Altra cannonata di Yudin in battuta e la panchina di Ortona è costretta a chiamare il timeout. Ripresa del gioco in equilibrio, sempre 4 punti separano le due squadre, che diventano 5 con l’invasione di Menicali, 11 – 6 Gas Sales. Palla perfetta di Paris per il diagonale stretto di Yudin trova una difesa stentata che porta la palla out. Paris in grande spolvero porta a 7 lunghezze il vantaggio, e il set sembra già incanalato verso il Po.

Ortona si riprende e tiene 4 punti di distanza, ma Piacenza è brava a tenere a bada gli attacchi ospiti. Si segnala in particolare una bellissima azione in cui la Gas Sales fa “galleggiare” il pallone senza farlo cadere, e mette giù palla col muro. 22 – 17 e al servizio Klobucar, punto Ortona, poi servizio out, altra invasione di Ortona, inutile la richiesta di videocheck dalla panchina di Lanci, utile forse più per prendere tempo. Out il primo set point Gas Sales, Tondo mette fuori il servizio., poi Simoni sbaglia e si va sull’ 1 – 0 (25 – 19).  Ricezione asrma in più per gli uomini di Botti che contano un 71% contro 47% di Ortona

Secondo set che si apre nel segno dell’equilibrio, 4 – 4, Yudin e Tondo sugli scudi. Ortona si porta in vantaggio, ma Fei e compagni non mollano e si tengono a un punto di distanza. Gran palla di Klobucar che Yudin non si fa scappare, 10 – 11. Punto fortemente contestato da Ortona che su schiacciata di Yudin, uscita, non vede il tocco della difesa. Gioco riprende e Marks lancia in tribuna la schiacciata. Primo tempo di Tondo e muro di Ortona che va fuori. Fox Fei scalda il braccio e porta la squadra sul +3, altro videocheck per una presunta invasione a muro di Piacenza, confermata dall’occhio di falco. 17 – 15. Azione infinita che dimostra grande compattezza, Gas Sales predomina grazie ancora a Igor Yudin, il cui ace successivo da la spinta morale per chiudere definitivamente anche questo set. Terzo punto consecutivo di Yudin su ace e Piacenza allunga, 20 – 15. Fox Fei infiamma il pubblico, ma l’azione nasce ancora da una splendida battuta dello schiacciatore russo. 22 – 16, al servizio Canella, schiacciata di Ortona fuori, Tondo tocca e si autoaccusa escludendo il videocheck, cartellino verde per lui per il fair play. Set si chiude sul 25 – 20.

Terzo set nel segno di Ortona, che inizia sul 1 – 4. Yudin accorcia, ma Ortona tiene botta e si porta addirittura sul 3 – 9. Botti prova a ricombinare la squadra, facendo entrare Mercorio per dare slancio all’attacco, ma si rimane incollati sul 7 – 15. Altro timeout chiesto da Botti, non un buon momento della partita per i suoi. Non comune vedere in questo campionato la Gas Sales in difficoltà, Ortona ora gioca bene, siamo 14 – 21. Paris lancia in tribuna la battuta, 14 – 22 e set che è prende la via di Ortona. Anche Mercorio batte fuori, troppi errori gratuiti per Piacenza, con Ortona che cresce anche a muro. Ace di Simoni chiude il terzo set, 15 – 25.

Invasione Menicali e Gas Sales che apre bene il quarto set sul 2 – 1. Ortona coninua a giocare bene a muro, si porta con un minibreak sul 2 – 4. Gas Sales non riesce a superare il muro di Ortona, Botti ributta nella mischia Yudin, il cui peso specifico in attacco si fa subito sentire. Mai come ora #facciamosquadraxpiacenza è l’hashtag appropriato. Sempre 3 punti da recuperare, Paris alza un primo tempo che Tondo schiaccia. Marks in pipe fa una gran cosa, Botti sul 6 – 11 chiede timeout. Ortona ancora in palla fino a fine set, quando Piacenza si riporta a -2. 19 – 22, e Ortona cambia, ma il risultato non cambia, 19 – 23. Mercorio prova a tenere la squadra attaccata al set, Yudin fa esultare il PalaBanca con una schiacciata perentoria, ma Ortona non demorde e gioca per il set point. 21 – 25, e tie break.

Yudin e Fei portano la squadra con un piccolo parziale di vantaggio, 5 – 3. Mercorio trova un importantissimo tocco del muro, 7 – 4 e timeout chiesto questa volta da Ortona, che si rifà sotto, 7 – 6, Fei poi non riesce a trovare un tocco qualunque del muro sulla diagonale, poi Tondo riporta la Gas Sales col muso avanti. Grande equilibrio ora in campo, con due squadre che in una partita hanno dato il loro meglio e il loro peggio. Nessuno onestamente pensava che Ortona potesse impensierire così i biancorossi, e questo va dato atto a Ortona. Klobucar in battuta sul 9 – 8, Marks schiaccia e si torna 9 – 9. Marks chiede un tocco del muro col videocheck, ma non c’è, 10 – 9, muro di Fei e +2, altro timeout di Lanci. L’ ace di Tondo indirizza la partita.

Azione capolavoro di Fei che con un colpo di reni (e di piede tiene vivo un pallone che sembrava già per terra,poi ci pensa Yudin a chiudere, 13 – 10. Out Marks e match ball, proprio lui che tanto aveva fatto tanto male. Il primo non entra, il secondo nemmeno per un fallo di rotazione, il terzo si. Battuta sbagliata di Dolfo e tutti a casa, Complimenti ad Ortona per una bellissima partita regalata ai tifosi, qualche errore di troppo per la squadra di Botti, (evitabile), ma nel bene e nel male questa squadra continua a regalare emozioni. 

PiacenzaOnline

Via Cittadella 33/b
Piacenza, Italia 29121
Italia
Telefono: 0523-1656441
Email: redazione@piacenzaonline.info

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome