Quando Nadia Toffa portò il suo libro sull’azzardopatia a Piacenza. Grazie per quello che hai fatto

Quando Nadia Toffa portò il suo libro sull'azzardopatia a Piacenza. Grazie per quello che hai fatto
Foto dal profilo Facebook della pagina della trasmissione Mediaset

Oggi si è spenta a Milano Nadia Toffa, celebre conduttrice del programma televisivo “Le Iene”, ricordata dagli stessi colleghi in un post su Facebook.

La “guerriera”, come viene più volta definita, è stata colpita dal “destino, il karma, la sorte”. Viene definita “la più tosta di tutti”. “Sei riuscita a perdonare tutti, anche il fato, – prosegue il post della trasmissione Mediaset –, e forse anche il mostro contro cui hai combattuto senza sosta: il cancro. Non ci resta che sperare che tu sia riuscita a perdonare anche noi, che non siamo stati in grado di aiutarti quanto avremmo voluto. Ed ecco le Iene che piangono la loro dolce guerriera, inermi davanti a tutto il dolore e alla consapevolezza che solo il tuo sorriso potrebbe consolarci. Niente per noi sarà più come prima”. 

Una delle sue più grandi battaglie “televisive” riguardavano l’azzardopatia, che portò nelle librerie col libro “Quando il gioco si fa duro”, e anche a Piacenza nel giugno del 2014 alla Biblioteca Passerini Landi.

Disse all’epoca ai microfoni di Radio Sound: “Si inizia dal voler vincere e spesso le persone mi hanno raccontato della sfortuna della prima vincita: infilare due euro in una slot o comprare un gratta e vinci da cinque euro e vincerne mille, dà la falsa impressione che la vittoria sia facile. Da qui inizia questo vortice pazzesco”. 

Grazie, perchè sei stata di ispirazione per il nostro lavoro di giornalisti.

PiacenzaOnline

Via Cittadella 33/b
Piacenza, Italia 29121
Italia
Telefono: 0523-1902683
Email: redazione@piacenzaonline.info

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome