Un futuro da imprenditori, gara di business plan in Cattolica

A caccia di investimenti i futuri imprenditori della Cattolica

Pistacceria, Save The Date, MyBrella, Suggest, Weshare, sono solo alcune dei progetti di startup emersi durante un evento tenutosi ieri pomeriggio nelle aule di Economia dell’ Università Cattolica di Piacenza, una sorta di “competizione”, tra 19 idee d’impresa degli studenti della Laurea Magistrale in Gestione d’Azienda nell’ambito del Corso di Imprenditorialità del Prof. Fabio Antoldi. 6 min di presentazione per ciascun gruppo, con contraddittorio delle 3 commissioni valutatrici, di cui ciascun membro aveva a disposizione 50 mila euro virtuali da investire in più progetti. Dalla somma degli investimenti di ciascun membro delle commissioni risultavano i 3 vincitori. Abbiamo seguito alcune presentazioni.

LA PISTACCERIA

Il gruppo ha verificato un trend in crescita nel consumo di pistacchio, pertanto ha deciso di proporre un business plan basato su questa idea. Il loro target di riferimento sono persone dinamiche tra i 20 e i 40 anni. Puntano sulla materia prima di qualità (che fa tuttavia lievitare i costi) e sulla differenziazione. Chiedevano investimenti per 20 mila euro al fine di avviare la propria attività, che i componenti del gruppo hanno collocato (ipoteticamente) a Milano, un luogo trafficato. 36 mila euro in pubblicità, e 25 mila euro di capitale sociale.

E-SCAPE

Uno zaino con pannelli fotovoltaici inseriti all’interno, per un cliente dai 18 ai 55 anni, vendibile attraverso l’e-commerce. La pubblicità avverrebbe attraverso social network e influencer, richiesto un finanziamento di 250 mila euro e il punto di pareggio avverrebbe solo al terzo anno, con i primi due esercizi in perdita.

SAVE THE DATE

Ecco uno strumento che sicuramente potrebbe essere utilie: un dispositivo elettronico venduto a 29 euro che registra la data di scadenza dei prodotti che abbiamo in frigorifero, che manda una notifica quando stanno scadendo, due target diversi, 38 – 58 e 18 – 37. Vendita online e offline, pubblicità social e vendita su Amazon, richiesti 35 mila euro di investimenti per un capitale sociale di 50 mila euro. Primo anno in perdita, punto di pareggio il secondo anno.

MYBRELLA

MyBrella è un esempio di sharing economy dei giorni nostri. Si tratta di condividere gli ombrelli in questo caso, con punti specifici in zone strategiche della città.

WESHARE

Su questo stesso filone, l’idea di questi ragazzi è una piattaforma che metta in collegamento gli studenti fuori sede dell’Università in cerca di un coinquilino.  

Isole Åland

 

Publicità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome