La storia di Piacenza raccontata dagli scavi

Il Po ricorda

Dopo aver attraversato le complesse fasi di fondazione della colonia di Placentia e il contestuale arrivo di Annibale, IL PO RICORDA prosegue il suo viaggio alla scoperta della città romana, per celebrare l’assonanza tra la data della sua fondazione come avamposto sul Po (il 218 a.C.) e l’anno in corso.
Sede privilegiata dell’evento, posto alla confluenza del Trebbia nel Po, sarà nuovamente il museo di recente creazione ospitato nel Centro visite del Parco Fluviale del Trebbia, a Borgotrebbia.

Venerdì 13 luglio ore 17:30 presso Centro visite del Parco fluviale del Trebbia (Strada dell’Aguzzafame 75, Borgotrebbia).

Una macchina del tempo

La conferenza a cura di Elisa Ponzi, Arti e Pensier si intitolerà “Il sito pluristratificato di Santa Margherita: una vera macchina del tempo”

Il sito che oggi ospita l’Auditorium Santa Margherita a Piacenza, sede della Fondazione di Piacenza e Vigevano, testimonia varie fasi di frequentazione messe in luce nel corso di scavi archeologici avvenuti tra la fine degli anni ’70 e i primi ’80.

Grazie all’inedita tesi di laurea di Elisa Ponzi  verrà ripercorsa la storia di quest’area con particolare riferimento all’epoca romana e si analizzerà la ceramica ritrovata. In particolare l’incontro ci permetterà di scoprire così come dopo un periodo relativamente breve dalla sua deduzione, la colonia di Piacenza si dimostri già un centro estremamente vitale dal punto di vista produttivo, inserendosi a pieno titolo nella grande tradizione artigianale padana.

Le fornaci trovate in città, infatti, testimoniano come già nelle prime fasi di vita della colonia di Placentia le merci giungessero grazie ai commerci terrestri e fluviali ma allo stesso tempo gli artigiani si organizzassero per iniziare a produrre e vendere in loco vasi per la tavola, la cucina, la dispensa e la conservazione delle derrate.

Laboratorio sotto al pergolato del museo

I bambini presenti (e gli adulti che hanno sempre sognato di esserlo!) avranno la possibilità, durante e dopo la conferenza, di scavare, trovare reperti, documentarli, proprio come in un vero cantiere!

I laboratori, rivolti ai più piccoli e guidati da operatori didattici specializzati, sono concepiti allo scopo di consentire ai genitori interessati di seguire le conferenze, ed eventualmente di unirsi ai laboratori in un secondo momento.

Concerto

Il prossimo appuntamento sarà il concerto del 27 luglio, in collaborazione con l’etichetta Orzorock Music, preceduto da una mostra fotografica presso il Centro visite del Parco Fluviale del Trebbia e accompagnato da visite guidate, laboratori artistici, navigazioni e altre sorprese.

Per la partecipazione agli aperitivi sarà gradita una piccola offerta a sostegno delle attività dell’Associazione Arti e Pensieri.

IL PO RICORDA si svolge in collaborazione con il Comune di Piacenza (Politiche Culturali e Promozione Turistica; Eventi e Valorizzazione del Grande Fiume) e l’Ente di gestione per i parchi e la biodiversità Emilia occidentale, con il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano e con il patrocinio del Via Francigena Collective Project 2018.

Publicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here