La vedova Montinaro (caposcorta di Falcone) a Piacenza per parlare di mafie

Giornata piacentina oggi per Tina Montinaro vedova di Antonio Montinaro capo della scorta di Giovanni Falcone, ucciso dalla mafia nella strage di Capaci insieme al magistrato, a sua moglie Francesca Morvillo e agli altri due agenti della scorta, Rocco Dicillo e Vito Schifani, il 23 maggio1992.

Con coraggio la signora Tina decise di rimanere comunque a vivere a Palermo con i due figli. Oggi porta la sua testimonianza in giro per l’Italia in particolare nelle scuole e questa mattina era presso la Scuola Allievi Agenti di Polizia di viale Malta per una conferenza sul tema delle mafie. Qui si è svolta anche una breve cerimonia d’omaggio nei suoi confronti con i futuri poliziotti schierati che, all’unisono hanno gridato ““Antonio Montinaro:Presente!”.

A seguire la vedova Montinaro ha incontrato il prefetto Maurizio Falco alla presenza del questore e della direttrice della Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato di Piacenza.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome