L’Assigeco Piacenza doma Mantova all’ultimo respiro: 68 – 66

Arledge al tiro

Partita spettacolare al PalaBanca, con l’AssigecoPiacenza che batte all’ultimo respiro Mantova dopo un tempo supplementare 68 – 66. Seconda vittoria consecutiva per gli uomini di coach Zanchi, terza sconfitta consecutiva per Mantova.

Inizio da gelare gli animi per Piacenza, che subisce un parziale di 0 – 5 grazie alle triple dell’ex Bobby Jones e al tiro di Candussi. Reati da 3 tiene viva Piacenza, che comunque al tiro non comincia bene. A 6 minuti dalla prima sirena il parziale è 3 – 9. Recupero di Sanguinetti e buon gioco da 3 punti per Oxilia, l’Assigeco è vicina ma non sfonda. 6 – 12 a 4 minuti. Transizione di Guyton e 3 punti ancora di Reati, che si dimostra in ottima forma da oltre l’arco. Guyton e poi Arledge portano la squadra di casa al primo vantaggio della partita, 13 – 12, subito recuperato da Mantova che con Candussi prima e due liberi di Jones si riporta a +3. Dopo una partenza pessima, la squadra sembra aver trovato il giusto equilibrio in difesa. Guyton con una tripla pareggia a 30 secondi da fine quarto, ma Moraschini chiude i conti. 16 – 18 alla sirena del primo intervallo. Da segnalare i 7/7 dalla lunetta, contro l’1/1 di Piacenza, ma è ancora presto.

Il secondo quarto si apre con un canestro di Jones, +2 Mantova a 8:20. Gran giocata di Sanguinetti, assist perfetto per Guyton che in rovesciata fa canestro e si guadagna pure il fallo, completando poi il gioco da 3. Si apre una fase di sorpassi e controsorpassi, ma due triple mantovane mandano gli uomini di Zanchi sotto di 5 a 4:30 dall’intervallo lungo. Il ritmo aumenta, ma l’Assigeco sembra in una fase di stamca, così Brownridge ne approfitta per una tripla su assist di Jones, che porta Mantova a +8, Sanguinetti perde palla e concede un canestro facile a Moraschini. Mantova arriva al massimo vantaggio +10, ma il quarto si chiude sul 30 – 38. Sugli scudi Arledge e Guyton per Piacenza, con buone percentuali dal campo, mentre Brownridge da oltre i 6,25 e Candussi trascinano Mantova, in particolare quest’ultimo oltre a una buona percentuale dal campo (50%) primeggia nei rimbalzi.

Infante inizia il terzo quarto sbagliando una tripla, Jones risponde, seguito da Candussi per il +13 Mantova. Sembra una partita incanalata verso un destino segnato, invece proprioo in questo momento la difesa di Piacenza, che aveva già dato qualche segnale in precedenza, si alza mostrandosi più aggressiva. Parziale di 7 – 2 a favore dei biancorossoblù e a 5:20 si torna a -7 da Mantova, 40 – 47. L’Assigeco è li ma ancora non riesce a sfondare il muro mantovano. Scambio di triple tra Brownridge e Alridge, poi 2 liberi di Reati portano al – 5. Ancora un’ottima difesa Assigeco fa scadere i 24 secondi a disposizione di Mantova. Il terzo quarto si chiude con questo ritardo, 47 – 52.

Sanguinetti saluta il quarto quarto con una tripla bene augurante. A 6:37 fallo di Timperi su Guyton e 2 liberi per il pareggio a quota 52. Alcuni momenti di confusione dopo ecco il sorpasso targato Assigeco: fallo antisportivo su Infante e 1/2 dalla lunetta. Ancora un piccolo parziale a favore di Piacenza grazie a Reati e Guyton porta i piacentini al + 5: 59 – 54 a 2:46 dal termine. Mantova non ci sta e 2 liberi e un recupero dopo si arriva al nuovo pareggio a 59 a un minuto dalla fine. Il risultato rimane congelato fino al termine, in attesa di sapere il verdetto nei supplementari.

Guyton dimostra di essere in giornata di grazia coi suoi 23 punti, con 42% dal campo e addirittura il 50% da 3. Il quarto quarto dimostra il costante miglioramento difensivo, con Arledge e Oxilia che mettono assieme un buon numero di rimbalzi (15). Per il resto le percentuali rifletto l’equilibrio visto sul campo.

Supplementare nel segno Assigeco, almeno inizialmente, Arledge di palomba porta in cascina altri 2 punti sul proprio tabellino marcatori (25), mentre Arledge si dimostra ancora tiratore spietato dalla lunga distanza. Jones ne mette due ai liberi, poi ci pensa Sanguinetti a metterne 3 per il +5 a 2:51 dalla sirena finale, 66 – 61. In questo momento la fatica si fa sentire nelle gambe e Piacenza subisce un parziale di 5 – 0 dopo un libero di Ferrara e 4 punti di Moraschini (cavalcata a tutto campo e un comodo appoggio. Guyton a 7 secondi dalla fine porta speranza con una penetrazione in area e una parabola deliziosa per il +2, 68 – 66. Dopo il time out chiesto dal coach di Mantova, tutti in difesa. Un tiro della disperazione di un giocatore mantovano fa temere il peggio, ma si perde nei meandri del Piacentino. Assigeco vince e continua la sua rincorsa alle zone nobili della classifica.

ASSIGECO PIACENZA – DINAMICA GENERALE MANTOVA 68-66

(16-18, 14-20, 17-14, 12-7, 9-7)

Piacenza: Guyton 27, Costa ne, Sanguinetti 5, Diouf ne, Fontecchio 2, Formenti ne, Infante 3, Seye ne, Dincic ne, Arledge 17, Oxilia 3, Reati 11. All.: Zanchi.

Mantova: Jones 16, Costanzelli ne, Brownridge 16, Moraschini 12, Ferrara 3, Albertini ne, Timperi, Candussi 14, Gergati 5, Cucci, Morello ne. All.: Lamma.

Prossimo avversario Ravenna, il 19 novembre alle 18 al Pala De Andrè 

Isole Åland

Publicità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome