Lucia Fontana: “Per governare una città occorre amarla. E noi abbiamo Castello nel cuore”

Serata di presentazione dei candidati e del programma della lista Castello nel Cuore-Lucia Fontana Sindaco. Ospite il giornalista Paolo Del Debbio

“Riprendendo una pubblicità di qualche anno fa, permettetemi di dire che Lucia Fontana è come l’usato sicuro: non si può sbagliare. Ha governato bene quindi, non c’è da discutere, va rivotata”.

E’ con questa battuta che Paolo Del Debbio, professore universitario e giornalista, ha aperto la serata di presentazione dei candidati e del programma della lista Castello nel Cuore-Lucia Fontana Sindaco. Con ironia e freschezza il conduttore televisivo delle reti Mediaset ha saputo incalzare Lucia Fontana – intervistata per oltre un’ora sul palco di un teatro Verdi gremito come nelle migliori occasioni – su cose fatte e da fare per Castel San Giovanni.

Prima dell’intervista, Lucia Fontana ha presentato uno ad uno i componenti della propria squadra. “Il mio usato garantito – ha affermato il primo cittadino – è dovuto alla forza del gruppo con il quale ho lavorato in questo mandato, che voglio ringraziare, e di quelli che si sono uniti in questo meraviglioso progetto.  Sono orgogliosa della nostra Lista Civica ancora sostenuta, con chiarezza e coerenza, da Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia”.

“La favolosa squadra” è composta da: Giorgio Belli (Fratelli d’Italia), Massimo Bollati (Fratelli d’Italia), Saverio Brio (Lega), Sergio Bursi (Fratelli d’Italia), Giovanni Cattanei (Lista civica), Wendalina Cesario (Forza Italia), Antonella D’Adamo (Lista civica), Federica Ferrari (Lista civica), Elena Galli (Lega), Angelo Lavelli (Forza Italia), Corrado Pozzi (Lega), Valentina Stragliati (Lega), Carlo Juri Tosca (Lista civica), Laura Azzurra Tramelli (Lega), Andrea Trespidi (Lista civica) e Donatella Viola (Lega).

“Si tratta di un gruppo – ha proseguito Fontana – che si presenta nel segno della continuità amministrativa e nella coerenza delle opinioni, del pensiero e delle azioni. Cinque anni fa abbiamo coniato l’espressione Castello nel Cuore perché è il cuore che ci guida, insieme indubbiamente alla testa. Con la passione del fare abbiamo contagiato chi non era con noi prima e che oggi si mette al nostro fianco. E con la passione del fare, per il bene della nostra città, troviamo la forza e l’energia per continuare. Ci siamo messi in gioco per chiedere la vostra fiducia per mettere in atto quello che chiamiamo il “New Deal” di Castel San Giovanni”.

Pungolata da Del Debbio, Lucia Fontana ha quindi iniziato ad illustrare le idee del programma della lista Castello nel Cuore, iniziando da quel piano infrastrutturale che la città richiede, dalla realizzazione di un sistema di tangenziale (una a nord ovest e una nord est), con l’impegno del presidente della Regione Stefano Bonaccini a finanziare l’opera qualora non si sbloccasse l’investimento previsto nel rinnovo della concessione autostradale. Compreso nel programma anche la realizzazione dello scalo ferroviario per combinare il trasporto ferro-gomma, frutto di una convenzione che sarà siglata e che porterà alla costruzione anche di una nuova ciclabile, che una volta terminata sarà all’interno di una rete di viabilità per biciclette e pedoni, fruibile per i lavoratori del parco logistico e per tutti i cittadini che possono immergersi in nuove aree verdi.

“La pecca dell’insediamento logistico – ha specificato Lucia Fontana – è che è stato ideato senza pensare alle infrastrutture necessarie per una migliore qualità della vita dei lavoratori, ma anche per salvaguardare l’ambiente e la sicurezza. Inoltre, alle nuove attività economiche che vorranno venire a Castel San Giovanni, vogliamo chiedere servizi di qualità, dagli asili alle navette, ma anche l’auto parking e l’housing sociale, ovvero la realizzazione di alloggi con prezzi calmierati per i lavoratori”.

Nella serata si è quindi parlato delle attività dei servizi sociali, completamente rinnovati e dei nuovi progetti, dell’attenzione all’ambiente con la realizzazione del Parco Urbano del Rio Lora e delle azioni sulla sicurezza per contrastare la criminalità. Ma anche del progetto per realizzare il nuovo edificio comunale, sfruttando l’ex scuola Casaroli (ad oggi occupata solo in parte) destinando l’attuale sede del municipio alla Casa di tutte le associazioni castellane.

E ancora le idee per il turismo, la cultura e gli eventi, con una menzione particolare ad un traguardo importantissimo raggiunto dall’attuale amministrazione: il risanamento dei conti dell’ASP Azalea, mettendo in ordine i conti di un’azienda che produceva debiti enormi, grazie all’impegno della giunta e di un amministratore capace e competente.

“Per tutta la serata – ha concluso Lucia Fontana, sulle note della canzone “We can do it better” – sul palco siamo stati accompagnati dalla riproduzione del quadro della Città ideale. L’ispirazione è di realizzare un ideale di città che coniughi la qualità della vita dei cittadini, la bellezza, la dignità, il sostegno a chi non ce la fa. Per governare una città occorre amarla; e noi abbiamo Castello nel cuore”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome