Matinées del Nicolini: tornano i concerti della domenica mattina

Saranno sette gli appuntamenti, al via il 20 ottobre, con la grande musica. Sul palco, docenti e allievi del conservatorio piacentino

Conservatorio Nicolini Piacenza

Tornano le Matinées del Nicolini, i concerti della domenica mattina a partecipazione libera e gratuita: rassegna al via il 20 ottobre, ore 10.30, nel salone del Conservatorio piacentino, in via Santa Franca 35.

Protagonisti, come da tradizione, allievi e docenti del Nicolini. La rassegna delle Matinées è una delle tante iniziative del Conservatorio aperte alla città, “nell’ottica di avvicinare un pubblico sempre più vasto alla musica – sottolinea la presidente del Nicolini Paola Pedrazzini – valorizzando parallelamente il lavoro della didattica con una programmazione di qualità. Questa edizione autunnale delle Matinées è particolarmente ricca, gli appuntamenti sono ben sette e si svolgeranno non solo nel nostro Salone, ma anche nella Basilica di Santa Maria di Campagna”.

“La rassegna è ormai una tradizione – aggiunge il direttore del Nicolini Lorenzo Missaglia – ma in continua evoluzione: cerchiamo di proporre diverse combinazioni, differenti location, collaborazioni esterne che rendano ogni edizione diversa dall’altra”.

Sponsor delle Matinées, l’associazione Home Gallery, che come consuetudine offrirà un rinfresco al termine di ogni appuntamento.

“Il Conservatorio Nicolini si pone come obiettivo primario quello di sviluppare il potenziale umano attraverso la leadership nella musica e si fonda sulla convinzione che le arti siano gli strumenti più importanti che l’essere umano ha per raggiungere la crescita personale e la coesione sociale – affermano congiuntamente la presidente Pedrazzini e il direttore Missaglia – Il Conservatorio è una comunità all’opera; non è soltanto un istituto di formazione, ma un sistema pulsante che partecipa attivamente alla vita sociale di Piacenza, grazie a molti programmi a contenuto artistico destinati a tutte le età. Gli elevati standard, la tradizione e il senso della collettività sono le ragioni per cui il Conservatorio Nicolini continua ad essere una forza tanto attiva e creativa, capace di dare vita alla futura generazione di musicisti. Crediamo che il nostro ruolo in quanto Conservatorio sia quello di alimentare e sviluppare la creatività, le capacità e il genio di ogni singolo musicista. E crediamo  che sia responsabilità del Conservatorio condividere con gli altri la musica che creiamo insieme”.

IL PROGRAMMA

N.B. La Matinée di domenica 20 ottobre è stata rimandata a data da destinarsi a causa delle modifiche alla viabilità e della temporanea chiusura al traffico di alcune vie (tra cui via Santa Franca) in occasione del Raduno degli Alpini a Piacenza.  

Domenica 20 ottobre, ore 10.30 presso il Salone del Conservatorio, un concerto a cura di Luciano Cavalli e Riccardo Dapelo che vedrà sul palco il “Kairos Viola Ensemble” formato da Luciano Cavalli, Diego Romani, Giulia Bridelli, Francesca Fabbri, Yanina Prakudovich, Priscilla Panzeri, Flaminia Virdis, Ilaria Armanti, Marco Romeo, Lucrezia Rossi, Patrizia Baldrighi (viole), Lodovico Del Re (violoncello), Tiziano Boccellari e Gregorio Ferrarese (contrabbassi), impegnati nei brani “Ragtime” dello stesso Dapelo, “Canzone del vino” di Guan Ming, “En tierra alguna” di Francesco Tagliaferri, “Dido’s lament” di Henry Purcell-Raffaele Cecconi, “Suite Inglese” di Raffaele Cecconi.

Domenica 27 ottobre, stessa location e stesso orario, Marco Alpi e Vittorio Rabagliati eseguiranno Divertimento per archi in Mi bemolle maggiore KV 563 di W. A. Mozart nell’arrangiamento per due pianoforti di Carl Burchard e Variazioni in Si bemolle maggiore op. 56b su un tema di Franz Joseph Haydn dal Chorale S. Antonii della Feldparthie n. 6, Hob:II:46.

Domenica 3 novembre, ancora alle 10.30 nel Salone, sul palco saliranno Laura Beltrametti e Patrizia Bernelich: in programma “Ricordi d’infanzia”, brani originali dedicati al pianoforte a quattro mani, ispirati ai giochi, alle fiabe, ai sogni e ai racconti per l’infanzia; “Dolly suite op. 56” di Gabriel Fauré; “Ma mère l’Oye” di Maurice Ravel; “Jeux d’enfants op. 22” di Georges Bizet.

Domenica 20 novembre sarà la volta del concerto di premiazione della Borsa di Studio “Trio Pakosky per Musica da Camera”, alla sua quinta edizione. In scena, il Trio Pakosky: Paolo Costanzo (violino), Darko Jovanovic (clarinetto), Keiko Yazawa (pianoforte) nella Suite da “L’Histoire du Soldat” di Igor Stravinskij; a seguire il Trio composto da Eleonora Liuzzi (violino), Miljan Minic (clarinetto), Giovanni Andrea Pisanu (pianoforte) in “Contrasts” di Béla Bartòk.

Domenica 17 novembre ci si sposterà nella Basilica di Santa Maria di Campagna: concerto per organo in collaborazione con il Gruppo Strumentale Ciampi. Andrea Toschi eseguirà “Fantasia super Komm Gott, heiliger, Geist, Herre Gott BWV 651” di Johann Sebastian Bach, “Capriccio per l’Organo in Fa maggiore” di Giovanni Paisiello, “VI Sonata” di Carl Philipp Emanuel Bach, Alcune sonate di Gaetano Valerj per organo e composizioni di Jean Jacques Beauvarlet-Charpentier, Giovanni Morandi, Padre Davide Da Bergamo.

Domenica 24 novembre, ancora al Nicolini, brani di Franz Schubert, Johannes Brahms, Claude Debussy e Maurice Ravel con Dorella Sarlo al pianoforte.

Domenica 1° dicembre, gran finale con il concerto di premiazione delle borse di studio Rotary Valtidone: sul palco Michele Rossi (pianoforte), Volha Karmyzava (pianoforte), Francesco Lupo (marimba), Elisa Tait (oboe), Emilia Mulas (clarinetto), Federico Marzaroli (saxofono) con musiche di Rachmaninov, Chopin, Liszt, Pulenc e molti altri.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome