Arrestata la 30enne alla guida dell’auto omicida a Quarto: in passato le era stata sospesa la patente

Altra tragedia consumatasi nella notte sulla SS45: due giovani poco più che ventenni sono stati falciati a bordo della strada in prossimità di una nota discoteca che si trova tra La Verza e Quarto da una donna 30enne alla guida di una Renault Twingo che viaggiava in direzione di Rivergaro.

Dopo l’impatto la vettura ha sbandato andandosi a schiantare a bordo strada, a 200 metri circa dall’urto. I due giovani amici, entrambi di origini albanesi, Ergi Skenderi (20 anni) e Xhulio Kaya (22 anni) non hanno avuto scampo.

La Statale è stata chiusa al traffico per consentire ai soccorsi di intervenire. L’impatto è avvenuto intorno alle 3.30 circa. L’illuminazione dei lampioni in quel tratto è molto scarsa.

Dopo il test alcolemico risultato positivo con un valore di circa 5 volte oltre il consentito (2,59 g/litro, mentre il limite consentito è di 0,5), la donna 30enne è stata arrestata con l’accusa di duplice omicidio stradale ed ora si trova piantonata dai carabinieri in ospedale. Nell’incidente ha riportato ferite giudicate guaribili in 20 giorni.

La 30enne in passato era già stata trovata alla guida in stato di ubriachezza e per questa ragione lo era stata sospesa la patente.  Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i sanitari del 118, oltre a diverse pattuglie della polizia e della stradale.

Isole Åland

Publicità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome