Piacenza convince i tour operator internazionali

Tour operator in visita a Piacenza

Piacenza al centro del mondo, per un giorno. Potremmo riassumere così l’esperienza dei buyers arrivati da ogni angolo del pianeta nella nostra città nel corso della giornata di oggi, lunedì 16 aprile. La mattinata è stata scandita da diverse tappe studiate e costruite all’insegna della cultura e del gusto.

Il viaggio è partito con la visita di Palazzo Farnese e dalle mostre I Misteri della Cattedrale e Salita al Pordenone. L’ultimo momento non poteva che esser dedicato al patrimonio enogastronomico del territorio: i buyers, infatti, hanno degustato alcune specialità Made In Piacenza proposte da alcuni membri del Consorzio Piacenza Alimentare nell’affascinante cornice del Teatro Municipale.

L’esperienza della BMT (Borsa Mediterranea del Turismo) di Napoli ha aperto nuovi, importanti orizzonti per la città di Piacenza. La tre giorni di scambi partenopea, dunque, ha dato il via ad un processo di promo commercializzazione della nostra città destinato ad aprire prospettive accattivanti e arricchenti sia a livello locale che internazionale. Il successo è stato totale e ha aperto una nuova, stimolante stagione per la città di Piacenza. Gli ospiti, infatti, si sono dimostrati molto interessati a scoprire le meraviglie nascoste e discrete offerte dal nostro territorio. Già definita la prossima tappa: mercoledì, infatti, sarò la volta del Buy Emilia Romagna a Bologna.

Particolarmente significative, a questo proposito, le parole del Direttore del Consorzio Valeria Benaglia: “Quello di stamattina è un ottimo risultato. I buyers sono rimasti molto colpiti dal nostro territorio e dalle mostre da esso offerte. Particolarmente significativa la possibilità di aver il Consorzio Promo Piacenza Emilia come strumento di promozione e unico interlocutore in fatto di arte, cultura, cibo e vallate”.

Publicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here