Piacenza: giovanissimi, ubriachi, si arrampicano sul cavalcavia dell’autostrada

Alcuni genitori ci hanno segnalato un video pubblicato su Instagram dove un ragazzo, all'alba di domenica, dopo una notte in discoteca, compie una pericolosissima bravata

Gli adolescenti, tradizionalmente, raccontano poco ai genitori della loro vita, delle loro amicizie.

In compenso, ai giorni nostri, espongono di tutto e di più sui social, in particolare su Instagram dove pubblicano storie senza “senza pudori né paure”.

Si perché alcuni di questi loro video parlano di “erba” acquistata a Milano e portata a Piacenza per essere rollata e fumata.

Parlano di vodka consumata in discoteca, nonostante la minore età di alcuni di loro; di nottate che si estendono fino all’alba anche per ragazzini che i diciotto anni li devono ancora compiere.

Disgraziatamente i troppi shottini e le canne non sembrano essere una trasgressione sufficiente per questi giovanissimi che continuano ad alzare l’asticella di un’assurda sfida con sé stessi.

Sabato pomeriggio avevamo pubblicato le foto (scattate da un lettore) di alcuni giovani che camminavano sul tetto, al decimo piano di un palazzo di via Genova.

All’alba di domenica, dopo un sabato notte passato a ballare, altri adolescenti ancora in preda ai fumi dell’alcool (come loro stessi esplicitano nel video da cui sono tratte queste immagini) si sono arrampicati sul cavalcavia sopra l’Autostrada A21, poco prima dell’Autogrill, in zona Strada dell’Aguzzafame, superando le protezioni e camminando in equilibrio precario sulla struttura metallica, il tutto all’insegna della frase @ubriachifannocose.

«Siamo preoccupatissimi per questi ragazzi – ci hanno detto alcuni genitori che ci hanno contattato per segnalarci questo episodio. – Per fortuna noi con i nostri figli parliamo, i nostri figli li teniamo d’occhio. Ma evidentemente altri papà e mamme non si rendono conto di quanto succede. Speriamo che si sveglino prima che sia troppo tardi».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome