Enter your email Address

Pubblicità
Home Emergenza Coronavirus Più tamponi ma meno positivi questa settimana a Piacenza

Più tamponi ma meno positivi questa settimana a Piacenza

I positivi al Covid nella nostra provincia calano sia in assoluto (-3.3%) sia rispetto al numero di tamponi eseguiti (2,5%). 92 casi ogni 100 mila abitanti contro i 145 dell’Emilia Romagna

Pubblicità

Sono tutti in calo, questa settimana, i dati che emergono dal rapporto settimanale dell’Ausl di Piacenza, a partire dal numero assoluto di nuovi positivi che sono 264, pari ad un -3.3% rispetto alla settimana precedente. Considerando che sono stati fatti 10.455 tamponi, ossia 1.070 in più, cala anche il rapporto fra tamponi e positivi che è del 2,5% (in ulteriore calo dello 0,4%). La nostra provincia conta 92 positivi ogni 100 mila abitanti (in calo del 3,3%) contro i 145 dell’Emilia Romagna, i 139 della Lombardia ed i 155 dell’Italia.

Nessun contagio di ospiti di strutture per anziani mentre si conta 1 positivo fra gli operatori. Sono invece aumentate le persone in quarantena od in isolamento passate da 1.601 a 2.266.

68 nuovi positivi sono stati scoperti in ambito scolastico pari al 25% del totale. Aumentano anche i contagi avvenuti all’interno delle classi che questa settimana sono 17.

In diminuzione il numero di persone con sintomi Covid like che si sono presentate al pronto soccorso, con una media giornaliera di 6 pazienti. In netta discesa i pazienti Covid ricoverati in ospedale che diventano 64 mentre resta stabile il numero di ricoverati fra Utir e terapia intensiva che resta mediamente sui 10 pazienti.

La scorsa settimana i decessi di persone positive al Covid sono stati 3, come nella settimana precedente.

Sul fronte vaccini è partita la fase di vaccinazione degli over 65 e dei detenuti.

Le dosi somministrate in totale sono 103.934 su una popolazione provinciale di 286.433, pari quindi ad un 36,3%.

Guardando le fasce di età gli over 80 sono stati vaccinati all’81% mentre il 13% manca ancora all’appello non avendo prenotato, fra i 75 ed i 79 anni i vaccinati scendono al 71% (da prenotare 20%), fra i 70 ed i 74 anni ulteriore calo con il 55% vaccinato ed 24% che non si è ancora prenotato. Le prenotazioni per le persone fra i 65 ed i 69 anni si sono aperte ieri ed i prenotati sono 6.509 pari al 37,8% .

Pubblicità

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome

Exit mobile version