Qualità della vita: Parma prima. Piacenza 43° (recupera 30 posizioni)

Sono i risultati della ricerca condotta da ItaliaOggi e dall’Università La Sapienza di Roma

Lo scorso anno Piacenza era al 73° posto quasi in coda alla classifica sulla qualità della vita condotta da ItaliaOggi e dall’Università La Sapienza di Roma sulle 107 province d’Italia, giunta alla 23esima edizione.

Quest’anno la nostra provincia ha recuperato ben trenta posizioni piazzandosi al 43° posto anche se resta ben distante dal primo posto conquistato dalla vicina Parma. Sempre guardando città vicine Reggio Emilia  è al 16° posto, Cremona al 26°.  In generale quest’anno la parte alta della classifica è dominata dalle città del nord. L’analisi prende in considerazione nove fattori: affari e lavoro, ambiente, disagio sociale e personale, istruzione formazione capitale umano, popolazione, reddito e ricchezza, sicurezza, sistema salute e tempo libero.

Quest’anno, come si diceva, Parma recupera 39 posizioni e conquista la prima piazza, seguita da Trento, Bolzano, Bologna e Milano.

L’ultima piazza tocca a Crotone, preceduta da Napoli e Foggia (che era ultima lo scorso anno). Roma si trova a metà classifica.

Publicità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome