Presunti maltrattamenti a San Polo. Il sindaco Piva: “Ci auguriamo nessuna conseguenza sui bambini”

Tre maestre di un asilo arrestate, a inchiodarle alcune telecamere nascoste

Presunti maltrattamenti a San Polo. Il sindaco Piva:

La vicnda dei presunti maltrattamenti in una scuola materna in provincia di Piacenza, la San Giovanni Bosco a San Polo di Podenzano sembra essere piombata sulla comunità come un vero e proprio fulmine a ciel sereno.

Ce lo ha confermato lo stesso sindaco di Podenzano Alessandro Piva: «Assolutamente si. Nessuno avrebbe potuto immaginare una cosa del genere. Ci lascia sgomenti. Attendiamo l’iter giudiziario, siamo fiduciosi che la Magistratura farà il suo lavoro e che lo farà bene. Ci auguriamo che quello che è stato appurato e che sarà appurato non porti (e non abbia portato) delle conseguenze ai bambini, che è la cosa più importante. Speriamo che si risolva tutto per il meglio. Non è una struttura gestita dall’amministrazione ma è ovvio che è una di quelle cose che non si vorrebbe accadessero sul proprio territorio, soprattutto perchè possono aver minato la sicurezza dei bambini. Proprio la salute dei bambini è la prima cosa. Per il resto le indagini della magistratura e delle forze dell’ordine faranno il loro corso e mi auguro che il quadro che emergerà non sia “pericoloso e dannoso” per i bambini. Se qualcuno avrà commesso degli errori, fatto degli sbagli è corretto che venga perseguito e paghi per ciò che ha fatto».

Sindaco ma era una scuola per così dire chiacchierata, qualcosa lasciava presagire quanto è successo?

«No, anzi abbiamo sempre avuto dei riscontri positivi. Non abbiamo mai avuto segnalazioni in merito. Come amministrazione ogni anno partecipiamo alle recite di Natale, a cui veniamo invitati dai bambini. Abbiamo sempre trovato un clima e dei bambini sereni e famigli contente di avere i bambini li. Per questo quando mi hanno comunicato la notizia, lo ripeto, sono rimasto sbigottito sgomento ed incredulo».

Isole Åland
Publicità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome