“Sulle tracce di Stefano Fugazza”, si chiude domani con l’ultima conferenza la mostra in Sant’Ilario

Si chiude domani, venerdì 10 gennaio, la mostra “Sulle tracce di Stefano Fugazza”, che dall’inaugurazione del 13 dicembre scorso ha registrato, all’auditorium Sant’Ilario, oltre 2700 visitatori. L’evento conclusivo sarà affidato a una conferenza – a ingresso libero e gratuito come l’esposizione – che approfondirà l’impegno di Fugazza come direttore della Galleria Ricci Oddi e i suoi progetti per il migliaio di opere custodito nei depositi della pinacoteca di via San Siro: alle 18, interverranno l’ex assessore alla Cultura di Comune e Provincia di Piacenza Vittorio Anelli, l’architetto Loredana Mazzocchi e la storica dell’arte Alda Guarnaschelli, che con Stefano Fugazza ha condiviso gli studi all’Università di Pavia.

A esprimere particolare soddisfazione per il successo della mostra – che si conclude con qualche giorno di anticipo per consentire, in ottemperanza alle normative, lo svolgimento dei comizi elettorali – è l’assessore Jonathan Papamarenghi: “Nel fare dono, alla città, di un’iniziativa culturale di pregio che potesse arricchire l’attrattività del centro storico nel periodo natalizio, l’Amministrazione comunale ha voluto rendere omaggio alla straordinaria, autorevole figura di un intellettuale e studioso, Stefano Fugazza, che ha dato un enorme contributo alla tutela e alla promozione del nostro patrimonio artistico”.

“E’ stata l’occasione – prosegue Papamarenghi – per ripercorrere anche una vicenda clamorosa come quella del “Ritratto di signora” di Klimt, che a seguito dei fatti recenti ha destato l’attenzione di tutto il mondo, nonché per valorizzare, attraverso l’iniziativa del biglietto scontato alla tariffa di un euro per i visitatori della mostra, i tesori dei Musei civici di Palazzo Farnese. Ringrazio, ancora una volta, la signora Rosella Tiadina, il curatore Gabriele Dadati, lo Studio E Tre di Gianluigi Tambresoni e Ivri che ha sostenuto la realizzazione di questo progetto”.
Nella giornata di venerdì 10, così come nel pomeriggio odierno, la mostra sarà aperta dalle 15.30 alle 18.30.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome