Annibale, lo spettacolo “Memorie di un elefante” alla Filo aiuterà famiglie bisognose grazie a Croce Rossa

Annibale, lo spettacolo

Annibale torna a casa. Dopo il successo della mostra (circa 25 mila presenze), e la rappresentazione teatrale sul condottiero cartaginese “Memorie di un Elefante”, prodotta da Teatro Gioco Vita e Fondazione Piacenza e Vigevano che nel frattempo è andata in tour per tutta Italia, ora arriva l’ultima tappa proprio nella nostra città.

E per rendere le cose speciali, la produzione di Annibale ha deciso di fare un regalo a tutta la cittadinanza: il ricavato dello spettacolo che andrà in scena martedì 30 aprile al Teatro Filodrammatici (già tappa inaugurale del tour nello scorso novembre) andrà ad aiutare una trentina di famiglie in condizioni di emergenza seguite da Croce Rossa Italiana (Area 2, Piacenza) che promuove la serata, denominata “Aiutaci da aiutare”.  

L’Area 2 di Croce Rossa è attiva sul territorio per rispondere ai bisogni primari delle fasce più deboli attraverso la distribuzione di beni di prima necessità: alimenti, farmaci e contributi concreti alle famiglie con particolare attenzione ad anziani e all’infanzia.

Il presidente del Comitato piacentino della Croce Rossa, Alessandro Guidotti, sottolinea l’importanza di unire due cose belle come una rappresentazione artistica come quella che andrà in scena, “e la possibilità di aiutare i poveri. Un filo ormai che si dipana da 3 anni, che collega Teatro Gioco Vita alla Croce Rossa. Grazie a queste iniziative troviamo le risorse e lo spirito per metterci in gioco come volontari per aiutare gli altri”.

Alberto Dosi, nelle vesti di produttore dello spettacolo assieme alla Fondazione di Piacenza e Vigevano, ha voluto sottolineare il successo avuto dalla mostra e non solo. “Si era voluto fare qualcosa prima della mostra con questo spettacolo, che è veramente piaciuto tantissimo ai bambini. Una storia che ha colpito in realtà tutte le generazioni. Oggi si metto assieme intenti culturali e aiutare le persone bisognose, entrambi nello statuto della Fondazione. Con questi obiettivi abbiamo realizzato anche l’Emporio Solidale, su cui abbiamo investito molto”.

Nicola Cavallari, regista e interprete dello spettacolo, ha voluto mettere l’accento sul reciproco aiuto tra le famiglie/pubblico pagante e le famiglie bisognose che grazie al ricavato dello spettacolo verranno aiutate. “Mi fa enormemente piacere vedere l’eco che ha avuto lo spettacolo nelle scuole: dopo due settimane dalla messa in scena dello spettacolo a novembre, molti bambini giocavano ancora immedesimandosi in Annibale, Magone, Scipione. Grazie al gioco abbiamo portato un po’ di conoscenza, ed è la cosa più bella perchè solo grazie ad essa che si possono aprire un po’ le menti ed essere aperti verso l’altro”. 

PiacenzaOnline

Via Cittadella 33/b
Piacenza, Italia 29121
Italia
Telefono: 0523-1656441
Email: redazione@piacenzaonline.info

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome