Miss disoccupata, la Cisl ricorda la storia del Maglificio Faini in occasione dell’ 8 marzo

La storia del Maglificio Faini in unevento Cisl per l'8 marzo

Una famosa vertenza del settore tessile avvenuta negli anni ’70. Una storia di donne lavoratrici, vissuta tra passione, necessità e fatica. Il Maglificio Faini, azienda di rilievo, aveva la sede principale nell’edificio che oggi ospita gli uffici del comune di Piacenza, in via Beverora, così la storia aziendale e sindacale si intreccia con quella di Piacenza, come con quella di Fiorenzuola, dove l’azienda tessile aveva l’altro stabilimento nella nostra provincia.

Giovedì 7 marzo alle ore 17 al teatro Verdi di Fiorenzuola iniziativa CISL Parma Piacenza in occasione della festa della donna. Verrà presentato il volume, prodotto come Cisl Parma Piacenza e con la prefazione di Annamaria Furlan, nato per documentare la vicenda con interviste alle protagoniste e foto d’epoca.

Se la Faini chiuderà la sede piacentina nei primi anni ’60, a Fiorenzuola l’attività proseguì proseguì fino al ’72. In occasione dell’elezione di Miss Italia a Salsomaggiore la vicenda conquistò la ribalta nazionale. Ma le “faine del faini”, come si definirono, meritano sopratutto di essere ricordate perché dimostrarono coraggio e determinazione nella lotta in difesa della loro occupazione, rappresentando le moltissime donne che tanto hanno dato al mondo del lavoro. 

PiacenzaOnline

Via Cittadella 33/b
Piacenza, Italia 29121
Italia
Telefono: 0523-1656441
Email: redazione@piacenzaonline.info

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome