Consorzio di Bonifica: c’è tempo fino al 31 ottobre per pagare ma i bollettini creano confusione

In questi giorni i piacentini stanno ricevendo avvisi di pagamento che riportano la scadenza del 31 luglio ma la data è stata posticipata in seguito all'emergenza Covid

Che gran confusione! E questo il commento che sorge spontaneo davanti alle cartelle esattoriali del Consorzio di Bonifica di Piacenza che stanno arrivando nelle cassette postali dei piacentini. Come è noto Confedilizia piacentina, a fronte dell’emergenza Covid, aveva chiesto ed ottenuto, grazie anche all’intervento dell’amministrazione comunale di Piacenza, che il Consiglio di amministrazione del Consorzio di bonifica sospendesse fino al 31 ottobre il pagamento dei contributi di bonifica che gravano sugli immobili di Piacenza e provincia, proprio in considerazione della gravissima situazione sanitaria ed economica in atto nel nostro territorio e della fiorente situazione del bilancio del Consorzio.

Alla fine il Consorzio ha deciso per la sospensione dei pagamenti. Forse i bollettini erano già stati stampati. Fatto sta sono molte le persone che hanno telefonato all’Associazione Proprietari Casa-Confedilizia di Piacenza cercando di capire quando effettivamente va fatto il pagamento.

Difficile trovare traccia sull’avviso di pagamento prestampato di questo rinvio e così … tanti si sono trovati a non capirci più nulla. In realtà su uno dei fogli pubblicitari accompagnatori è riportato un quadrato giallo che recita la frase “proroga scadenza avvisi di pagamento” e non come forse sarebbe stato più chiaro “il termine di pagamento è stato prorogato al ….”.

Confedilizia sgombera dunque il campo da queste incertezze e precisa che “la scadenza per effettuare il versamento dei contributi di bonifica relativi all’anno 2020 è – come già comunicato nei giorni scorsi – il 31 ottobre prossimo, nonostante sugli avvisi di pagamento fatti recapitare dal Consorzio in questi giorni ai proprietari e sui relativi modelli per effettuare il versamento sia riportata l’originaria scadenza del 31 luglio 2020. L’avviso della proroga della scadenza al 31 ottobre è riportato all’interno della documentazione inviata ma in modo non facilmente ed immediatamente percepibile”.

Publicità

2 Commenti

  1. A scanso di equivoci, io lo ho pagato. Come niente arriva una cartella esattoriale. Del resto c’e’un atto che ratifica la nuova scadenza? O vi e’ solo un riferimento giornalistico?

    • No è una decisione res pubblica 8anche dal vice sindaco di Piacenza) e ne trova riferimento (seppure poco chiaro) nel depliant di accompagnamento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome