Francesco Sforza: l’impresa del potere

Spettacolo di narrazione storica dedicato al signore rinascimentale di Piacenza (sabato 18 maggio 2019, all ore 21 a Pizzighettone cerchia muraria (Piazza d’Armi)

Francesco Sforza: l’impresa del potere è il titolo dello spettacolo di narrazione storica in programma a Pizzighettone nella serata di sabato 18 maggio (ore 21:00).

Ideato e condotto da Davide Tansini, l’evento racconta fatti e misfatti di Francesco Sforza (1401-1466): capitano di ventura, signore di Piacenza, duca di Milano e signore di Genova, nonché regista della politica italiana fra tardo Medioevo e primo Rinascimento.

Lo spettacolo si sviluppa lungo un percorso a tappe nelle antiche mura di Pizzighettone, illuminate in parte con torce e fiaccole.

La trama
Figlio illegittimo del condottiero romagnolo Giacomo Attendolo (detto Muzio Sforza o semplicemente Sforza, 1369-1424), nella prima metà del XV secolo Francesco Sforza (1401-1466) intraprese una brillante carriera militare e politica che lo portò a coronare l’ambizione della sua vita: diventare duca di Milano (1450) e poi signore di Genova (1464), potente fra i potenti d’Italia.

Francesco Sforza è un personaggio unico e carismatico: astuto, calcolatore, valoroso, osteggiato da potenti nemici, spregiudicato, abile sul campo di battaglia come sui tavoli della diplomazia, ostinato, sicuro di sé sino all’arroganza.

Numerosi gli episodi che caratterizzano la sua vita e la sua carriera: le prime condotte a fianco del padre Muzio (1419-1424); l’ingaggio da parte del duca di Milano Filippo Maria Visconti (1425); le campagne militari per e contro il sovrano milanese (1426-1441); il matrimonio con Bianca Maria, figlia del duca, e il dominio su Cremona e Pontremoli (1441); le rivalità con la Repubblica di Venezia (1447-1450); la conquista di Milano e la proclamazione a duca (1450); la Pace di Lodi, la Lega Italica e il trionfo diplomatico (1454); la conquista di Genova (1464).

Vero e proprio arbitro della politica italiana alla metà del Quattrocento, Francesco fu il promotore di un equilibrio di potere che diede alla Penisola un quarantennio di relativa stabilità nella seconda metà del XV secolo, favorendo così lo sviluppo culturale del Rinascimento.

Il filo conduttore dello spettacolo Francesco Sforza: l’impresa del potere saranno le occasioni e i sistemi con cui il condottiero seppe conquistare, sviluppare e mantenere il proprio potere. “L’impresa del potere”, per l’appunto: Davide Tansini mostrerà come la figura di Francesco Sforza abbia molto in comune con quella di un moderno imprenditore.

Capitali da far fruttare (armi e soldati, ma anche coraggio, determinazione, prestigio); opportunità da cogliere (guerre, ingaggi, feudi); avversari da surclassare (condottieri nemici, potentati ostili, oppositori politici); rischi da affrontare (sconfitte, tradimenti, attentati); collaboratori da reclutare (comandanti, ambasciatori, spie, faccendieri); profitti da ottenere (denaro, potere e prestigio).

Lo spettacolo
L’evento è ispirato al modello del teatro di narrazione. Propone in forma piacevole e coinvolgente le vicende di un protagonista dell’Italia antica: toni colloquiali, vivaci, a tratti ironici, ma rispettosi dei contenuti storico-scientifici (il racconto è basato sugli esiti delle ricerche storiche condotte da Davide Tansini).

Non semplici cronologie e biografie nel racconto dello storico:anche cultura, curiosità, economia, tradizioni della Valpadana fra tardo Medioevo e primo Rinascimento.

Organizzato dal «Gruppo Volontari Mura», l’evento fa parte della serie itinerante di spettacoli «Racconti di primavera 2019».

Informazioni
Lo spettacolo di narrazione storica Francesco Sforza: l’impresa del potere si svolge a Pizzighettone sabato sera 18 maggio 2019 con inizio alle ore 21:00 dall’Ufficio Informazioni di Piazza d’Armi (lato cerchia muraria). Il percorso è in parte entro ambienti coperti: l’evento ha luogo anche in caso di maltempo. Contributo: 5 € (bambini fino a 10 anni gratis). Non è richiesta la prenotazione. I cani sono ammessi. Durata: 90/100 minuti circa.

Recapiti: 349 2203693 – [email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome