Il Gioco di Ripper di Isabel Allende

Per la rubrica Liberamente pubblichiamo una recensione di  Fabiola Berti

“Il Gioco di Ripper” di Isabel Allende non ha bisogno di presentazioni, tanto che ciascuno dei suoi appassionanti romanzi sono spesso ripresi negli anni. Chi non ricorda le emozioni de ” la casa degli spiriti “? Oppure ” il piano infinito” tanto per cominciare? Donne capaci di grandi sentimenti, forza di volontà, tenacia e coraggio. E anche quello di oggi é un intreccio di vicende: Amanda é una ragazzina con una spiccata propensione per i gialli e IL GIOCO DI RIPPER è una competizione on line in cui bisogna risolvere casi misteriosi e lei è bravissima! Ma questo, ancora prima di essere un thriller, è una faccia della stessa medaglia. Amanda è razionale, intelligente, pratica, e diffidente. Una perfetta detective in erba.

La madre, Indiana, al contrario é sentimentale, spirituale, crede nella medicina olistica, innamorata dell’amore.

Dunque due donne e due visioni della vita che poi è fatta di luci ed ombre, di sentimenti intensi e di paura di sbagliare.

Ecco a voi ” il gioco di Ripper”.

Ed. Narrativa Feltrinelli.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome