Guardia di Finanza, in un anno e mezzo 106 interventi per traffico di droga

Questo uno dei dati della relazione presentata in Prefettura basati sul 2018 e i primi 5 mesi del 2019. Sono stati messi sotto controllo appalti per un valore di 87 milioni di euro, riscontrando irregolare assegnazione per 81 milioni di euro.

Guardia di Finanza, in un anno e mezzo 106 interventi per traffico di droga
Il Prefetto Falco e il colonnello Sanapo

E’ tempo di bilanci per la Guardia di Finanza piacentina, che a livello nazionale festeggia il 245esimo anno di attività. Il Colonnello Daniele Sanapo e il Prefetto Maurizio Falco alla presenza degli Ufficiali e Comandanti dei dipendenti reparti hanno tenuto a precisare l’insostituibile lavoro del Corpo quale insostituibile presidio di legalità e sicurezza economico finanziaria del Paese. Nello specifico Sanapo ha sottolineato come il lavoro sia importante anche in una zona come Piacenza, da lui definita luogo “in cui la crisi ha colpito in forma minore, e in cui l’economia continua continua a viaggiare bene. Nonostante questo è compito della GdF salvaguardare Piacenza dalle eventuali patologie che minacciano il tessuto economico”.

Sono tre i punti cardine su cui si basa il lavoro della Gdf: “lotta all’evasione, all’elusione e alle frodi fiscali, il contrasto agli illeciti nel settore della tutela della spesa pubblica e lotta alla criminalità organizzata di stampo economico-finanziario”.

Il lavoro è stato parecchio intenso per i vari reparti in un anno e mezzo (2018 e periodo gennaio/maggio 2019). Sono stati 300 gli interventi fiscali, diretti nei confronti di detentori di ingenti patrimoni illegalmente accumulati, frutto di evasione fiscale e fatture false, crediti IVA totalmente inesistenti. 88 soggetti denunciati per i suddetti reati per proposte di sequestro che superano i 22 milioni di euro. 71 evasori accertati.

Un’attività, come ha tenuto a precisare lo stesso Sanapo, “non a pioggia, ma mirata, per circoscrivere al meglio quelle che sono le attività irregolari. Tra le varie, sono da ricordare le società estrovestite di Fiorenzuola o le cartiere che hanno prodotto decine e decine di milioni di euro di fatture false. Tutto a danno della parte sana della nostra economia”.

Il Prefetto Falco si dichiara felice, in quanto “la Guardia di Finanza ha il compito sia di celebrare la storia sia preparare al futuro, fatto di un’economia tutta da scoprire”.

SPESA PUBBLICA

Le frodi scoperte nell’ambito della spesa pubblica riguardano fondi strutturali (Fondo Sociale Europeo, Fondo Regionale Disabili e Fondo finanziamenti pubblici per lavoratori dipendenti delle imprese) per un’indebita percezione di 3 milioni e mezzo di euro, con 2 soggetti denunciati. 10 i soggetti implicati in fenomeni di corruzione, concussione, peculato e abuso d’ufficio. Sono stati messi sotto controllo appalti per un valore di 87 milioni di euro, riscontrando irregolare assegnazione per 81 milioni di euro.

In ambito sanitario sono stati 26 i controlli sui ticket sanitari, che hanno permesso di individuare irregolarità nel 77% dei casi ispezionati. 

CRIMINALITA’ ORGANIZZATA

La lotta infinita alla criminalità organizzata ha portato al sequestro di beni e valori per 330 mila euro, mentre le richieste di sequestro ammontano a 2 milioni di euro.

Si segnala il sequestro di 26 mila 500 articoli contraffatti affinchè venga tutelato il Made in Italy, oltre al sequestro di 7 tonnellate di carne bovina non idonea al consumo.  

106 sono stati invece gli interventi volti a prevenire il traffico di droga, 9 arresti e 2 denunce per un totale di 2,8 kg di di sostanze stupefacenti sequestrate. 

PiacenzaOnline

Via Cittadella 33/b
Piacenza, Italia 29121
Italia
Telefono: 0523-1656441
Email: redazione@piacenzaonline.info

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome