Enter your email Address

Pubblicità
Home Emergenza Coronavirus Vaccini Covid a Piacenza: da lunedì si possono prenotare gli anziani dagli...

Vaccini Covid a Piacenza: da lunedì si possono prenotare gli anziani dagli 85 anni in su. Ecco come fare

I punti vaccinali in provincia di Piacenza saranno cinque. Prenotazioni via telefono, Internet ed ai Cup. Tutto quello che c'è da sapere. Dal primo marzo via libera agli over 80

Pubblicità

Lunedì 15 febbraio alle 8 si parte dunque con le prenotazioni per la vaccinazione contro il Covid per tutte le persone nate nel 1936 e negli anni precedenti, dunque gli ultra ottantacinquenni. Nella nostra provincia sono circa 12 mila di cui una parte sé già stata vaccinata (o perché residenti nelle Cra o perché in regime di assistenza domiciliare).

L’invito rivolto questa mattina dall’ingegner Luca Baldino, direttore generale Ausl di Piacenza, è di non precipitarsi lunedì mattina agli sportelli Cup o in farmacia  o ancora di non intasare le linee telefoniche del Cuptel per accaparrarsi “un posto in prima fila”. Nel giro di relativamente poco tempo tutti saranno vaccinati e si passerà alla seconda fase: a partire dal primo marzo si potranno prenotare tutti gli anziani nati nel 1941 e negli anni precedenti, quindi i circa 13 mila ultra ottantenni (da cui vanno tolti gli ospiti Cra già vaccinati).

E’ inutile tentare di prenotarsi prima del dovuto e prima delle date previste per la propria fascia d’età.

Possono prenotarsi tutti i residenti o domiciliati in provincia di Piacenza. Non può essere vaccinato chi, pur abitando in provincia di Piacenza, non ha certificato di domiciliazione.

Le modalità di prenotazione previste sono cinque.

1)      Presso gli sportelli Cup dell’Ausl

  • In piazzale Milano 2 e in ospedale al primo piano del Polichirurgico.
  • Distretto di Levante – Fiorenzuola d’Arda, Casa della salute Podenzano, Casa della Salute Cortemaggiore, Casa della Salute Monticelli d’Ongina, Lugagnano Val d’Arda, Casa della Salute di Carpaneto, Casa della Salute di Bettola.
  • Distretto di Ponente – Castel San Giovanni, Casa della Salute di Borgonovo, Casa della Salute di San Niccolò,  Bobbio.

E’ la modalità che l’azienda sanitaria sconsiglia per evitare affollamenti e sovrapposizioni con l’attività ordinaria.

2)      Presso le oltre 90 farmacie convenzionate presenti su tutto il territorio provinciale 8l’elenco è disponibile a questo indirizzo.

3)      Presso i comuni dove è presente uno sportello Cup per le prenotazioni sanitarie e che sono: Agazzano, Caorso, Gragnano Trebbiense, Gropparello, Pontenure, Villanova sull’Arda,

4)      Telefonando al numero verde gratuito CupTel al numero 800 651 941. Il numero è attivo nei giorni feriali dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18. E’ stato previso il raddoppio del personale a partire da lunedì ma è prevedibile che sarà uno dei metodi preferiti di prenotazione e quindi nei primi tempi non sarà facilissimo prendere la linea.

5)      Attraverso Internet con una delle tre opzioni previste e che sono:

  • Il fascicolo sanitario elettronico.
  • ER Salute.
  • CupWeb

Per gli indirizzi e le modalità si può consultare questo link

Per prenotarsi non serve la prescrizione medica: bastano dati anagrafici o il codice fiscale. E’ comunque consigliato avere a portata di mano la tessera sanitaria. E’ anche consigliato avere un indirizzo email (magari di un figlio o di un nipote). Via posta elettronica verranno inoltrati alcuni moduli (consenso informato e questionario anamnestico) che andranno stampati, compilati e consegnati al momento della vaccinazione insieme alla tessera sanitaria. In caso l’anziano non abbia la possibilità di farlo i moduli verranno compilati in loco, prima della vaccinazione (meglio evitare se possibile per evitare il rallentamento delle operazioni).

Vaccinazione domiciliare per chi non può spostarsi

E’ prevista anche la modalità di vaccinazione domiciliare per gli anziani non persone che non siano in grado di spostarsi. Andrà fatto presente al momento della prenotazione, per poter poi programmare la vaccinazione a domicilio. In questo caso non sarà possibile però prenotarsi via Internet e bisogna tenere presente che i tempi di attesa per la vaccinazione saranno più lunghi.

Le cinque sedi vaccinali

Le sedi dove verranno effettuate le vaccinazioni in provincia di Piacenza saranno cinque. Sarà possibile vaccinarsi in una qualunque sede senza vincolo territoriale. Quindi una persona residente a Fiorenzuola potrà, ad esempio, farsi vaccinare a Piacenza o in qualunque altra sede.

Tutte le sedi vaccinali saranno operative entro una settimana ma non partiranno tutte assieme.

  • A Piacenza la sede sarà, dal 16 febbraio, presso l’ex Arsenale – Polo di Mantenimento Pesante Nord
  • In Viale Malta 18  con accesso dal parcheggio di viale Malta.
  • A Castel San Giovanni, dal 22 febbraio, Presso il Palacastello in strada della Spadina, 1
  • A Fiorenzuola d’Arda, dal 18 febbraio, sarà operativa una sede provvisoria pomeridiana presso il Centro Prelievi, in largo G. Gabrielli 2, all’ex macello. A marzo dovrebbe diventare operativa la nuova sede in via Emilia Parmense 37.
  • A Bobbio, dal 17 febbraio, il punto vaccinale sarà operativo presso l’ospedale, in via Garibaldi, 3.
  • A Bettola, dal 17 febbraio, il punto vaccinale opererà provvisoriamente presso la Casa della Salute in via E. de Amicis, 1/A ed a partire dal 22 febbraio presso la Sala Polivalente Gino Pancera in località Forche.

I documenti da portare

Come abbiamo già sottolineato il giorno della vaccinazione bisogna presentarsi alla vaccinazione con la tessera sanitaria, il consenso informato ed il questionario anamnestico, ricevuti (fisicamente o via email) al momento della prenotazione, compilati e firmati.

Non bisogna recarsi al punto vaccinale se il giorno della vaccinazione si hanno sintomi febbrili.

Pubblicità

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome

Exit mobile version