Al via lavori di sistemazione del tetto dell’ex hotel San Marco, ma l’Ausl vuole vendere

Partirà la settimana prossima un cantiere di tre mesi. Non ci sarebbero però progetti per l'edificio abbandonato da anni e che nessuno sembra interessato a comprare

Incominceranno la settimana prossima alcuni lavori di rifacimento del tetto dell’ex hotel Il prestigioso edificio liberty, già albergo preferito di Giuseppe Verdi, è di proprietà per due terzi dell’Ausl di Piacenza e per un terzo del comune di Piacenza.

Si trova in stato di abbandono ormai da svariati anni. L’azienda sanitaria aveva tentato di metterlo in vendita più volte ma, vista anche la crisi che perdura da alcuni anni, non è mai arrivata nessuna offerta interessante e congrua. Così è continuata la lenta decadenza di questo edificio, che in qualche modio rispecchia un po’ tutta la condizione del centro storico piacentino, sempre più vuoto di abitanti e negozi.

Il progressivo ammaloramento dell’edificio e la conseguente pericolosità deve aver convinto i vertici dell’azienda sanitaria che era ora di intervenire. Il sei luglio 2020 erano cadute alcune tegole sulla strada sottostante mentre il 7 novembre 2018 dalla pensilina si era staccato un grosso pezzo di ferro.

Negli ultimi giorni si era notato un certo fervore attorno all’edificio con presenze non solo di tecnici Ausl ma anche, ad esempio, del geometra Gian Paolo Ultori, consigliere comunale con deleghe al decoro urbano ed alle frazioni.

La settimana prossima verrà montata una gru che resterà posizionata in loco fino al 15 luglio … dunque non lavoretti di secondaria importanza, ma un cantiere di tre mesi.

Si erano accese le speranze che vista l’invendibilità dell’edificio, Ausl e Comune si fossero  decisi a ristrutturare il palazzo destinandolo ad esempio a sede della costituenda facoltà di medicina in inglese.

L’azienda sanitaria però, da noi interpellata, conferma che è intenzione dell’Ausl alienare lo stabile (nonostante in questi decenni non si sia mai concretizzata alcuna proposta di acquisto) ma essendo il tetto danneggiato bisognava intervenire.

Peccato perchè l’ex San Marco sembrava potesse corrispondere all’identikit che il direttore Baldino ed il sindaco Barbieri avevano tracciato durante la conferenza stampa di presentazione della nuova facoltà (una struttura non lontana dall’attuale ospedale inserita nell’area urbana ndr).

La dimensione dell’edificio e la disposizione interna avrebbero potuto ben adattarsi allo scopo dopo opportuni lavori di ristrutturazione.

Invece sembra che dovremo rassegnarci, ancora per chissà quanto, a vedere l’agonia di un malandato nobil signore, periodicamente sottoposto a dispendiose operazioni di rattoppo senza che a nessuno importi del suo passato né tantomeno del suo futuro.

Provvedimenti alla circolazione in Largo Matteotti, via Cittadella e via San Marco

Si comunica che, per consentire l’installazione di una gru di cantiere da utilizzare per la ristrutturazione di uno stabile di proprietà dell’Ausl di Piacenza, dalle ore 4.30 alle ore 20 di martedì 27 aprile, in Largo Matteotti e in via Cittadella, sono istituiti il divieto di circolazione e quello di sosta con rimozione forzata su entrambi i lati delle carreggiate nelle aree delimitate da apposita segnaletica di cantiere, mentre in via San Marco, nel tratto compreso fra Largo Matteotti e via Mandelli, sarà in vigore il divieto di circolazione, con esclusione però dei residenti e dei possessori di posti auto i quali potranno circolare in entrambi i sensi di marcia.

Inoltre, per quanto attiene la fase di realizzazione dei lavori, dalle ore 20 di martedì 27 aprile sino alle ore 20 di giovedì 15 luglio, in via Cittadella, nel tratto compreso fra Largo Matteotti/via San Marco e via Borghetto, sono istituiti il divieto di sosta con rimozione forzata su entrambi i lati della carreggiata nelle aree delimitate da apposita segnaletica di cantiere e quello di circolazione (con esclusione però da quest’ultimo divieto dei possessori di posti auto, i quali potranno circolare in entrambe le direzioni di marcia con ingresso e uscita in via Borghetto). I veicoli provenienti da piazza Cavalli, giunti all’intersezione stradale formata con Largo Matteotti, avranno l’obbligo di svolta a sinistra in via San Marco, mentre quelli provenienti da Largo Matteotti avranno l’obbligo di proseguire diritto, sempre verso via San Marco.

Publicità

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome